Asus ZenPad S 8.0: la recensione

Smartphone e tablet - Pubblicato il da Mattia Speroni

Asus ha presentato recentemente la nuova linea di tablet ZenPad che si presentano con un look decisamente interessante e con caratteristiche di buon livello. Abbiamo provato il nuovo Asus ZenPad S 8.0, ecco come ci siamo trovati.

Asus ZenPad S 8.0: la recensione.

Il mercato dei tablet è, come abbiamo avuto modo di scrivere altre volte, in leggera flessione rispetto a qualche anno fa dove sembrava avesse una crescita inarrestabile. A perdere terreno non sono solo marchi poco noti ma anche soluzioni come Apple iPad che sembravano essere inattaccabili dal punto di vista del marketing e della crescita nelle vendite (tanto che Apple ha voluto diversificarsi ulteriormente con il lancio di iPad Pro). I produttori hanno quindi scelto di non cedere e hanno continuato la propria avanzata, soprattutto per quanto riguarda l'ecosistema Android che permette di diversificare la scelta dell'utente con Google che ha dettato l'anno scorso le linee guida da seguire con il lancio del nuovo Nexus 9 (realizzato da HTC) che ha sdoganato il formato 4:3 al posto del più consueto (per il mondo Android) 16:9/16:10. Asus non poteva lasciarsi sfuggire l'occasione e ha voluto rinnovare la propria linea di prodotti lanciando la serie ZenPad che si compone di diversi modelli che vanno dai 7" di diagonale fino ai 10,1" e che cercano di coniugare prestazioni di buon livello a un design rivisto e corretto per avere maggior "stile" e un impatto migliore sul pubblico. Noi abbiamo provato il modello Asus ZenPad S 8.0 (Z580CA), il modello di punta dell'offerta ed ecco come ci siamo trovati.

amazon-asus-zenpad

Asus ZenPad S 8.0: le caratteristiche tecniche

Il nuovo Asus ZenPad S 8.0 rinnova ancora una volta il sodalizio tra Asus e Intel per la realizzazione di una soluzione completa che già avevamo potuto vedere in passato in altri tablet ma anche nell'ultima serie di smartphone ZenFone 2 (che in alcuni casi montano un SoC Intel). Nel nostro mercato è in vendita la soluzione con SoC Intel Atom Z3560 che rappresenta una delle offerte di processori con architettura Moorefield realizzata con processo produttivo a 22 nm. Al suo interno troviamo una struttura quad-core con frequenza massima di 1,83 GHz, 2 MB di cache, supporto ai registri a 64 bit e GPU integrata PowerVR Rogue G6430. Nonostante questa soluzione offra supporto fino a 4 GB di RAM, in questa versione del tablet troviamo 2 GB di RAM che permettono comunque di destreggiarsi nella maggior parte dei compiti che l'utente può svolgere. Lo schermo ha una diagonale di 8" con una risoluzione di 2048x1536 pixel (pari a QXVGA e con un 320 PPI) e basato su un pannello IPS protetto da un vetro Gorilla Glass 3 realizzato da Corning con trattamento olofobico, supporto fino a 10 input contemporanei e supporto all'Active Pen. La connettività comprende Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.1, Miracast, USB Type-C, ingresso cuffie da 3,5 mm, lettore di schede di memoria microSD. Manca la connettività mobile sia di tipo 3G che di tipo 4G LTE.

Lo spazio di storage a disposizione dell'utente è di 32 GB con 5 GB di spazio di storage via cloud fornito da Asus (con un'espansione aggiuntiva di 11 GB per un anno) e 100 GB di spazio su Google Drive per due anni. La fotocamera posteriore ha una risoluzione di 8 MPixel  (apertura di f/2.0) mentre quella anteriore ha una risoluzione di 5 MPixel. Per quanto riguarda la multimedialità poi ci sono due speaker frontali con audio DTS HD e tecnologia proprietaria Audio SonicMaster. I sensori integrati comprendono accelerometro, bussola digitale, GPS, sensore di luminosità, sensore Hall. La batteria dovrebbe garantire un'usabilità di circa 8 ore ed è da 15,2 Wh realizzata ai polimeri di Litio. Le dimensioni sono pari a 203,2 x 134,5 x 6,6 mm mentre il peso è di 298 grammi. Il sistema operativo preinstallato è Android 5.0 (Lollipop) che utilizza la ZenUI di ultima generazione per quanto riguarda l'interfaccia grafica. Come ultima nota scriviamo che esiste anche una versione di Asus ZenPad S 8.0 che ha un processore più potente (Atom Z3580) e il doppio della memoria RAM così da arrivare a 4 GB complessivi. Questo modello in particolare però non è disponibile ufficialmente in Italia.

Asus ZenPad S 8.0: come ci siamo trovati

Come abbiamo detto in apertura, questa nuova serie di tablet Android è pensata non solo per dare un prodotto funzionale all'utente ma Asus ha anche provato a dare un'impronta di stile sia con i dispositivi veri e propri ma anche con gli accessori (come le custodie). In particolare proprio ZenPad S 8.0 è forse il modello della gamma che esprime al meglio questo concetto e, utilizzando materiali di pregio come l'alluminio lavorato per la scocca posteriore, ha una buona qualità costruttiva generale amplificata dallo spessore ridotto (6,6 mm) e dall'inserto in finta pelle che permette anche una migliore presa quando lo si impugna con una mano sola. La fotocamera è posizionata nell'angolo in alto a sinistra (impugnando il tablet in modalità portrait e guardandolo frontalmente) e non ha alcun tipo di flash né messa a fuoco laser. Si tratta di una pecca significativa non tanto perché il tablet sia lo strumento preferito per fare fotografie, considerando che tendenzialmente si preferisce lo smartphone ma piuttosto perché il rumore è sensibile in condizioni di scarsa luminosità e un flash permetterebbe di migliorare l'esperienza di utilizzo.

amazon-asus-zenpad

Un sample fotografico è presente qualche foto più sotto (fiori rosa) e dimostra una buona qualità complessiva valutando che la fotografia è stata ottenuta con luce artificiale non particolarmente alta, nessun tipo di stabilizzazione meccanica e scattando in automatico. Chiaramente ci sono fotocamere nel mondo mobile che sono decisamente più potenti e versatili (basti pensare agli smartphone di fascia alta), ma il mondo dei tablet è ancora un po' indietro da questo punto di vista e quindi è necessario scendere a compromessi.

asus-tablet  tablet-1  screen-tablet

Click sulle immagini per ingrandire

Le prestazioni generali permettono di utilizzare lo ZenPad S 8.0 per tutte le classiche operazioni compresi i giochi (abbiamo provato per esempio Real Racing 3 di EA Sports) anche se proprio in ambito ludico è il formato 4:3 che ancora non particolarmente sfruttato in ambito Android mentre su iOS, con gli iPad che sono sempre stati 4:3, le cose vanno diversamente. In realtà non è un problema che affligge solo il modello Asus ma qualsiasi tablet Android con questo ratio (come Nexus 9, i nuovi Galaxy Tab S2, etc.). Sicuramente un aspetto positivo è l'utilizzo dove non vengono coinvolti video o videogiochi come per esempio social network, navigazione web e lettura in generale. In questo caso i 4:3 diventano molto comodi e anche impugnare il tablet diventa più semplice. La qualità dello schermo è di buon livello e il rapporto tra spazio occupato dal display e cornice pari al 72,45% consente di ridurre le dimensioni complessive andando così ad impattare positivamente anche sul peso del tablet. Parlando dell'interfaccia utente, Asus ha anche in questo caso (come per altri prodotti della sua linea) di utilizzare la strategia di altri produttori che integrano all'interno del sistema strumenti per la personalizzazione come sfondi, schermata di blocco, icone, tastiera virtuale, etc.etc. e nuove funzionalità vengono aggiunte via via durante gli aggiornamenti (che sono piuttosto frequenti). Sono supportate le combinazioni di tocco per accedere alla fotocamera o accendere lo schermo anche quando il sistema è in standby così da non dover cercare il tasto di accensione (che è posizionato al di sotto dei tasti volume e che in realtà non è così semplice da azionare). La navigazione sul web è particolarmente agevole anche in pagine ricche di elementi multimediali e, come abbiamo scritto poco più sopra, il formato dello schermo facilita la lettura anche quando c'è molto testo a disposizione.

foto-asus  screen-tablet-asus  asus-foto-tablet-orig

Click sulle immagini per ingrandire (l'ultima foto è un sample non modificato della fotocamera posteriore)

ZenPad S 8.0 ha poi una sezione audio d'eccezione con un doppio speaker frontale che consente di riprodurre musica o gli effetti audio delle attività ludiche (ed è presente anche il supporto all'audio DTS HD). Altra piccola nota positiva è la presenza di una porta USB 2.0 (quindi non si avvantaggia dello standard USB 3.1) con connettore Type-C che non solo è comoda per via della sua reversibilità ma anche come garanzia di durabilità nel tempo perché, anche se attualmente non ci sono molti accessori compatibili, si tratta di una porta di connessione che diventerà via via lo standard nel corso dei mesi e già nel 2016 probabilmente tutti gli smartphone di punta (ma anche i tablet) utilizzeranno proprio questo standard, aumetandone così la diffusione. Le prestazioni generali le abbiamo misurate con diversi software ed ecco i risultati:

  • Futuremark PCMark: 5217
  • Futuremark 3DMark (totale): 19142
  • Futuremark 3DMark (grafica): 20124
  • AnTuTu: 41770
  • HTML5Test: 518 (eseguito su Chrome)

Sempre per Asus ZenPad S 8.0 abbiamo avuto anche modo di testare due tipologie di cover pensate specificatamente per questo nuovo modello. Si tratta della TriCover e della ZenClutch che rappresentano due modi diversi di proteggere il proprio tablet. Infatti nel primo caso si tratta di una soluzione che consente di utilizzare la cover anche come supporto per mantenerlo in diverse posizioni mentre al tocco risulta essere fatta con materiale soft-touch. Nel secondo caso invece abbiamo una cover che non ha funzionalità particolari (se non qualche spazio per alloggiare carte di credito e biglietti da visita) ma risulta essere fatto di un materiale diverso e più ruvido ma che da anche una parvenza di maggiore eleganza. Personalmente ci siamo trovati meglio con la ZenClutch che abbiamo trovato più consona alla tipologia di tablet e al design pensato da Asus per gli ZenPad. In entrambi i casi c'è anche un anello che serve a bloccare la penna attiva (non fornita in bundle da Asus) o una qualsiasi altra penna.

amazon-asus-zenpad

La durata della batteria è nella norma anche se è possibile procedere a un'ottimizzazione guidata dei consumi grazie all'apposita sezione contenuta nell'interfaccia utente. La mancanza della connettività 3G/4G LTE poi consente di ridurre il consumo complessivo riducendo i componenti interni ma è anche vero che riduce le possibilità offerte dal tablet in quanto sarà necessario avere sempre a disposizione un accesso tramite Wi-Fi (che sia un hotspot o una rete pubblica/privata). Tra le altre possibilità offerte dall'interfaccia utente ci sono anche un filtro per far virare verso toni più freddi il display riducendo l'affaticamento visivo mentre la luminosità se impostata su "automatica" è leggermente troppo bassa e si preferisce invece utilizzare la modalità manuale.

Asus ZenCare+ : una nuova formula di assistenza

Uno dei punti spinosi quando si acquista un qualsiasi prodotto, soprattutto quando si tratta di tecnologia è "come sarà l'assistenza?". Asus ha voluto lanciare proprio in concomitanza con il lancio della serie ZenPad la nuova formula Asus ZenCare+ che consente di far dormire sonni (relativamente) più tranquilli ai propri utenti. Se si acquisterà un tablet ZenPad entro il 31 Dicembre 2015 e se lo si registrerà entro 15 giorni dalla data di acquisto si potrà avere diritto alla formula ZenCare+ dove per 12 mesi se ci dovesse essere un guasto di tipo tecnico si potrà avere un indennizzo mentre se ci dovesse essere un danno accidentale si avrà diritto alla sostituzione. Il funzionamento di Asus ZenCare+ è molto semplice e in caso di guasto sarà necessario contattare il servizio di assistenza tecnica Asus per organizzare la riparazione. Entro 30 giorni dalla riparazione sarà possibile richiedere l'indennizzo tramite il sito del produttore. In caso di danno accidentale invece sarà possibile richiedere la sostituzione direttamente dallo stesso sito. Si tratta di qualcosa di interessante e di una piccola svolta che speriamo possa essere via via ampliata a sempre più prodotti e con sempre minori vincoli così che l'utente riesca a sentirsi sempre più tutelato nell'utilizzo dei dispositivi.

Conclusioni

Questo nuovo Asus ZenPad S 8.0 è sicuramente un prodotto che punta a rinnovare l'immagine di Asus nel mercato dei tablet considerando anche che il mercato stesso è in declino e quindi i produttori devono sforzarsi di fornire soluzioni appaganti per gli utenti ma a prezzi relativamente concorrenziali. La scelta di puntare su un look esteriore che sia di qualità è una scelta che premia così come una scelta interessante è quella degli accessori che è possibile acquistare sul web che chiudono il cerchio. Sicuramente la mancanza della connettività dati mobile è una pecca ma c'è da considerare anche che dovendo integrare modem, antenne e tutta la parte di testing e certificazione successiva avrebbe avuto un incremento del prezzo di lancio mentre scegliendo di avere la connettività Wi-Fi si limita in parte l'utente (come spiegato sopra) ma al contempo lo si rende un prodotto dal prezzo concorrenziale e con una certificazione più snella da gestire.

L'interfaccia ZenUI che già diversi utenti conoscono grazie alla serie ZenFone e ZenFone 2 ci è parsa ulteriormente migliorata e nonostante il tablet non abbia il processore più potente sul mercato così come la GPU più prestante (o la maggiore quantità di memoria) non abbiamo riscontrato particolari problemi durante l'utilizzo, anche quello più intenso. Sembra inoltre che Asus tenga particolarmente alla parte di aggiornamenti sia per quanto riguarda il sistema operativo sia per quanto riguarda le varie applicazioni correlate (a dire il vero forse ci sono ancora troppi software preinstallati da Asus che potrebbe limitare la quantità installata in fase di primo avvio). Il prezzo su strada di questo Asus ZenPad S 8.0 è di circa 240 euro - 260 euro mentre le cover presenti sul negozio ufficiale hanno un prezzo di circa 40 euro l'una. La concorrenza attualmente, a un prezzo simile, non offre molte altre opzioni interessanti tra quelle disponibili semplicemente e per esempio Samsung ha prodotti simili (o con qualche opzione in più come la presenza della connettività dati) a prezzi decisamente superiori e un'analogia simile si può fare con Acer che però ha caratteristiche tecniche inferiori rispetto alla proposta Asus. Inoltre il valore aggiunto dato alla garanzia ZenCare+ è da tenere in considerazione benché non sia tra le caratteristiche a cui si pensa spesso e volentieri (o ci si pensa solamente in caso di bisogno). Un flash per la fotocamera posteriore sarebbe stata una soluzione gradita così da evitare problemi durante lo scatto in condizioni sfavorevoli di luminosità mentre rimane il dubbio sull'aggiornamento a Android 6.0 (Marshmallow) per via delle tempistiche ancora incerte.

amazon-asus-zenpad

Asus ZenPad S 8.0: la recensione
comments powered by Disqus