MSI GTX 970 Gaming 4G: Recensione NVIDIA Maxwell

Schede video - Pubblicato il da Tommaso Morosini

Finalmente è il momento di una nuova generazione di schede video NVIDIA Maxwell, quest'oggi dunque vi proponiamo la recensione della GPU MSI GTX 970 Gaming 4G!

Introduzione ed architettura Maxwell.

La scheda grafica MSI GTX 970 Gaming 4G, che vi mostriamo in questa recensione, ci porta nel vivo dell'architettura Maxwell grazie all'introduzione del chip grafico GM204, dopo un piccolo assaggio datoci dalle potenzialità della GTX 750 Ti con chip GM107 nel Marzo scorso. 

MSI GTX 970 Gaming 4G - Recensione

Maxwell - Analisi architettura

L'architettura del chip Maxwell è frutto di una ricerca da parte dei tecnici Nvidia ben precisa, mediante la quale si è cercato di migliorare la velocità di comunicazione interna alla GPU attraverso una migliore disposizione degli elementi interni. Una migliore progettazione e disposizione ha conseguentemente migliorato la granularità di clock gating (tecnica di progettazione dei circuiti integrati che permette di ridurre il consumo di potenza dei chip) grazie a nuovi algoritmi e ad una più efficiente scalabilità dell'architettura.

In parole povere Nvidia è riuscita a proporre un chip grafico in grado di migliorare sino al 35% le prestazioni per ogni singolo CUDA core. Il nuovo design di Maxwell offre le stesse funzionalità API delle GPU Kepler, la parte più esterna dell'architettura comprende Cache L2, Memory Controller e GigaThread Engine che si occupa del flusso dati del PCI Express 3.0 Host Interface, a differenza delle GPU Kepler sono state invece implementate le unità SM (Stream Processor) poste all'interno del Cluster di elaborazione grafica.

Per tale motivo ogni SMM comprende al suo interno un Polymorph Engine 2.0 e una Texture Units, mentre il Raster Engine è presente in ogni GPC. Anche i moduli ROPs ( Raster Operation ) sono allineati alle sezioni di Cache L2 ed anche ai Memory Controller. Il risultato finale è un disegno estremamente scalabile.

Il GM204 si differenzia dal suo fratello minore GM107 nella quantità di GPC e nella disposizione e nel numero di SMM (Stream Multiprocessor Maxwell) interni per ogni GPC. Se nel GM107 chip della prima scheda video con architettura Maxwell si aveva un unica GPC al cui interno alloggiavano 5 SMM la disposizione del GM204 prevede 4 GPC, suddivise centralmente dalla memoria Cache L2, e composte al loro interno di 4 unità SMM. Questo lascia intuire la facilità con cui la nuova architettura Maxwell consente di suddividere non solo in numero di GPC per chip grafico ma anche la quantità di SMM all'interno di ogni singolo GPC.

Il prodotto finale è una GPU Nvidia Maxwell composta da ben 5.2 miliardi di Transistor, 16 SMM per un totale di 2048 CUDA Cores per la GTX 980 mentre 4 miliardi di Transistor, 13 SMM per un totale di 1664 CUDA Cores per la GTX 970.

Le novità Nvidia!

Oltre ad una nuova generazione di chip grafici, Nvidia ha preparato alcune novità interessanti anche sul lato software, proponendo feature come il Dynamic Super Resolution, l'MFAA o il Voxel Global Illumination di cui ora vi parliamo.

Il Dynamic Super Resolution permette agli utilizzatori di schede grafiche Nvidia di effettuare l'upscaling della risoluzione video mediante i driver grafici. In questo modo sarà possibile, ad esempio, giocare in risoluzione 4K anche su monitor 1080p, con un drastico aumento del dettaglio dell'immagine!

Esclusiva degli utilizzatori di chip GM204, è il filtro MFAA, che va a sostituire l'MSAA nei giochi che lo utilizzano. A differenza di quest'ultimo, l'MFAA, garantisce a parità di qualità grafica, il 30% di performance in più! Successivamente troviamo il Voxel Global Illumination, un miglior algoritmo per il calcolo dell'illuminzione globale. Altre novità riguardano poi la realtà virtuale, ancora più supportata ed ottimizzata per soddisfare le richieste dei pionieri in questo campo.

APPROFONDIMENTO: Schede video NVIDIA

MSI GTX 970 Gaming 4G - Descrizione

La MSI GTX 970 Gaming 4G oggetto di questa recensione è una scheda video custom, con dissipatore single slot e soluzioni tecniche proprietarie che la rendono più appetibile rispetto ad un modello reference.

MSI GTX 970 Gaming 4G

Il dissipatore utilizzato, che prende il nome di Twin Frozr V, è l'ultima evoluzione della proposta MSI per il cooling delle proprie VGA e garantisce prestazioni di assoluto rilievo mantenendo la rumorosità al minimo. Se paragonato alla soluzione Nvidia, questo risulta circa il 30% più efficiente e molto meno rumoroso grazie alle due ventole con regime di rotazione indipendente, le quali con temperature inferiori ai 60 gradi , grazie alla funzione Zero Frozr,  rallentano fino a fermarsi.

MSI GTX 970 Gaming 4G

Altra peculiarità di questa MSI GTX 970 Gaming 4G è data dalle frequenze di funzionamento maggiori rispetto alla versione standard, al posto dei 1050 MHz per la GPU e 1178 MHz per le memorie, la proposta MSI vanta rispettivamente 1140 e 1279 MHz! 

MSI GTX 970 Gaming 4G MSI GTX 970 Gaming 4G

In queste nuovissime schede video GeForce GTX 970, troviamo poi 1164 Cuda Cores, 4 Teraflops di potenza, 4 GB di memoria video 256 bit di tipo GDDR5 ed un TDP di soli 145 watt, i quali diventano appena 148 per la versione custom MSI.

L'alimentazione è affidata nella versione reference a due connettori PCI-E da 6 pin, mentre nel modello custom, MSI offre la possibilità di utilizzare un connettore da 6 pin ed uno da 6+2, aumentando così i watt a disposizione per overlock ancora più spinti! Restando poi in tema alimentazione, questa MSI GTX 970 Gaming 4G adotta un comparto di 6 + 2 VRM ad alta qualità!

MSI GTX 970 Gaming 4G MSI GTX 970 Gaming 4G

Passando ad analizzare le uscite video, troviamo una porta DVI-D, un DVI-I, una Display-Port ed una HDMI.

MSI GTX 970 Gaming 4G

Ultima caratteristica di rilievo da menzionare prima di passare ai benchmark, riguarda il logo posizionato sul lato del dissipatore, in questa versione, infatti, si illumina!

MSI GTX 970 Gaming 4G

Introduzione ed architettura Maxwell Benchmark e conclusioni →
comments powered by Disqus