Asus ZenFone Max - Recensione

Smartphone e tablet - Pubblicato il da Francesca Battaia

L’Asus Zenfone Max (ZC550KL) oggetto di questa recensione è uno degli ultimi dispositivi di fascia media usciti in casa Asus il cui punto di forza risiede nell’autonomia con i suoi 5000 mAh.

La prova.

L’Asus ZenFone Max oggetto di questa recensione è uno degli ultimi dispositivi di fascia media prodotti in casa Asus, il cui punto di forza risiede nell’autonomia con i suoi 5000 mAh, estremamente sbalorditiva rispetto alla media di terminali presenti attualmente in circolazione.

Asus ZenFone Max - Recensione

Dopo l’uscita di Zenfone 2 e Zenfone 2 Laser e Selfie, Asus questa volta con il ZenFone Max punta a sbalordire il mercato sotto un aspetto spesso trascurato: una potente batteria in un telefono non eccessivamente grande.

Al giorno d'oggi è fondamentale possedere uno smartphone che ci soddisfi sotto questo punto di vista, per non rischiare di restare mai senza autonomia, magari anche per più di un giorno. Il ZenFone Max è uno, se non l'unico, dei pochi terminali che ci garantisce un funzionamento al top delle sue caratteristiche di almeno 10 ore, anche senza l'utilizzo del risparmio energetico. 

Asus ZenFone Max: Videorecensione

Asus ZenFone Max: Hardware e caratteristiche

Il ZenFone Max, rappresentato dal codice ZC550KL, si presenta molto simile ai modelli già presenti nel catalogo Asus, ed è disponibile in un’unica variante super economica per le caratteristiche che andremo a descrivere. Asus infatti ci offre 16 GB di memoria interna, espandibile di altri 64 GB tramite microSD, modulo telefonico Dual Sim, 2 GB di RAM e processore Qualcomm Snapdragon 410, un quad core con frequenza di 1,2 GHz. Lo schermo è da 5.5 pollici di diagonale protetto da un vetro Gorilla Glass 4 con risoluzione HD pari a 1280 x 720 pixel ed una densità di 267 ppi.

Per quanto riguarda le dimensioni, Asus è stata molto generosa con i 156 x 77.5 x 10.55 mm e 202 grammi di peso (per fare un paragone, anche il ZenFone 2 aveva uno schermo da 5.5 pollici, ma le dimensioni erano leggermente ridotte) che lo rendono un terminale piuttosto grande ma nel complesso accettabile. I bordi non risultano troppo pronunciati e nonostante la grandezza dello schermo, la bombatura e curvatura posteriore lo rendono molto ergonomico. 

Il terminale è disponibile in due colorazioni, bianco e nero, e della variante bianca di cui siamo in possesso possiamo dire che la qualità costruttiva rapportata al prezzo non è male, va segnalato qualche scricchiolio sporadico, ma nel complesso rispecchia quanto ci si possa aspettare da un terminale da 200 euro.

Il design di questo smartphone nella parte anteriore risulta essere esteticamente apprezzabile e bello da vedere. Sulla parte frontale troviamo la fotocamera anteriore da 5 Megapixel, il LED di notifica e i tasti funzione capacitivi con feed a vibrazione, purtroppo non retroilluminati.

 

La parte posteriore del device è piuttosto anonima, caratterizzata però da una fotocamera da 13 Megapixel con doppio flash LED e sensore laser per la messa a fuoco. Sempre posteriormente troviamo la griglia dello speaker, che nonostante sia stata messa in una posizione scomoda quando si tiene il telefono in mano, non tende a rovinare l’audio quando quest'ultimo è semplicemente appoggiato grazie alla curvatura della cover.

 

Gli unici tasti fisici sono invece posizionati sul lato destro dello smartphone, troviamo dunque il bilancere di regolazione del volume ed il tasto accensione/sblocco. Date le dimensioni del display, però, Asus ci offre la possibilità di sbloccare il device con un semplice doppio tap sullo schermo, in modo da non dover impugnare costantemente il dispositivo per andare a trovare il pulsante di sblocco posizionato sul lato destro.

Sulla parte inferiore vi è posizionato il microfono principale e la porta micro USB la quale supporta le tecnologie MTP/PTP, OTG, mentre il jack audio da 3.5 mm è collocato nella parte superiore. 

 

Il device è aggiornato alla versione 5.0.2 Lollipop con ZenUI 2.0 personalizzata, ma a breve riceverà l’aggiornamento ad Android Marshmallow. Il reparto connettività è caratterizzato da un modulo LTE con velocità fino a 150 Mbps con una discreta ricezione, Wi-Fi b/g/n e Bluetooth 4.0.

 

Non è presente il chip NCF. All’interno della scatola Asus offre un carica batteria con porta USB da 1A in uscita, un cavo dati USB/micro USB, ed un cavo OTG per poter collegare al terminale altri accessori o per ricaricare altri dispositivi grazie alla sua batteria infinita. Le cuffie sono di tipo “in ear” e vengono fornite di vari adattatori in gomma.

Asus ZenFone Max: Specifiche Tecniche 

  • Display: 5.5 pollici IPS 720 x 1280 pixel - 267 ppi - Gorilla Glass 4
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 410 quad-core 1,2 GHz - GPU Adreno 306
  • RAM: 2 GB LPDDR3
  • Storage: 16 GB espandibile + 5 GB ASUS WebStorage a vita e possibilità di espansione tramite microSD fino a 64 GB
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth V4.0+EDR +A2DP, LTE, GPS, GLONASS, AGPS & BDS
  • Dual microSIM (SIM1 2G/3G/4G - SIM2 2G/3G/4G)
  • Multimedialità: fotocamera frontale da 5 Mega-pixel f.20 - fotocamera posteriore 13 Mega-pixel f2.0, flash LED, laser auto-focus, registrazione video 1080p 30fps
  • Batteria: 5000 mAh - caricabatterie da 1A incluso nella confezione - ricarica completa in 5 ore
  • Sistema Operativo: Android 5.0.2 con interfaccia ASUS ZenUI 2.0
  • Accessori: cuffie in-ear, adattatore OTG

Asus ZenFone Max – Display

Parlando di display, in base al prezzo a cui questo terminale viene venduto, chiaramente non possiamo aspettarci un pannello ad alta risoluzione, nonostante ciò, il display adottato è comunque soddisfacente per l'utente medio. Come abbiamo già detto, il display è IPS da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione HD da 1280x720 pixel e luminosità di 450nits.

In generale, lo schermo non è molto luminoso neanche quando viene impostato al massimo della sua potenzialità, a parte questo i colori vengono fedelmente riprodotti mentre i neri tendono leggermente a schiarire quando variamo l'angolazione del terminale a causa di angoli di visione non proprio ampissimi. Sotto al sole si comporta comunque egregiamente, e sebbene la definizione non sia eccellente, possiamo ritenerci più che soddisfatti per il prezzo a cui questo ZenFone viene venduto.

Asus ZenFone Max – Fotocamera e multimedia

Per quanto riguarda questo comparto, Asus ci soddisfa abbastanza in termini di qualità d’immagine e interfaccia utente delle applicazioni. La fotocamera posteriore è da ben 13 Megapixel con apertura f/2.0 e flash LED dual tone ed è presente un sensore laser per la messa a fuoco. Tali caratteristiche lo rendono un device con capacità fotografiche di tutto rispetto. La qualità delle foto che abbiamo scattato, sempre rapportate al prezzo di vendita di questo telefono, ci ha davvero sorpreso.

È possibile scattare fotografie in modalità manuale regolando la messa a fuoco, il tempo di scatto, gli ISO, l’esposizione e il bilanciamento del bianco. Anche le impostazioni sono ben fornite, e si possono modificare i toni della saturazione, del contrasto, la riduzione dei disturbi, il controluce ecc. Le possibilità di scatto sono molteplici, e possiamo scegliere anche l’HDR, le notturne, gli autoritratti, lo slow motion, miniature e anche le animazioni GIF. Per quanto riguarda la registrazione video, questa ha risoluzione massima Full HD a 30fps.

 

La fotocamera anteriore da 5 Megapixel vi consentirà di scattare dei discreti selfie, che potrete anche personalizzare con la correzione della pelle, degli occhi, e altre impostazioni. In definitiva il comparto fotografico ci ha soddisfatto, i colori sono belli limpidi e pieni, un unico appunto riguarda le foto con scarsa luminosità, dove incontreremo un po’ di rumore.

Per quanto riguarda il comparto audio troviamo un equalizzatore grafico a cinque bande che ci consente di ottimizzare a piacimento la riproduzione musicale. L’ascolto in cuffia è discreto, mentre l'altoparlante non permette di sentire particolarmente i bassi ed il volume massimo non è poi così potente. Il device è inoltre fornito di radio FM stereo.

Per quanto riguarda la qualità audio in capsula durante una chiamata, non possiamo ritenerci entusiasti, ci permette di sentire discretamente l'interlocutore ma riporta un minimo di distorsione che in ambienti molto rumorosi può risultare fastidiosa. Il vivavoce però funziona senza problemi anche se il volume non è eccessivamente potente. Gli interlocutori invece ci sentono abbastanza bene grazie al sistema di soppressione dei rumori ambientali. Non abbiamo riscontrato nessun difetto della ricezione sia sotto Wi-Fi sia sotto reti 4G.  

Asus ZenFone Max – Sistema Operativo

 

Il sistema operativo attualmente presente è Lollipop 5.0.2 e l’interfaccia utente è la Asus ZenUI 2.0. Ci ha stupito positivamente l'impegno che Asus tende ad avere con i suoi device cercando di renderli unici rispetto ai prodotti concorrenti in quanto a funzionalità. Potrete scegliere temi differenti da quello preimpostato, cambiare la dimensione delle icone e il font. Il drawer invece permette di ordinare le applicazioni in differenti modi, variare la griglia e lo stile delle cartelle. In alternativa, è possibile disabilitarlo ed avere tutte le impostazioni sulla homescreen. Nella lock screen è invece possibile personalizzare i collegamenti rapidi a tre diverse applicazioni.

 

I browser web disponibili sono Chrome ed uno personalizzato da Asus chiamato semplicemente “browser”. La navigazione in entrambi risulta buona e fluida. Anche la tastiera consente di apportare delle ottimizzazioni, possiamo cambiare tema, regolarla in altezza e il correttore automatico è ben funzionante.

Le applicazioni precaricate che troviamo sono tante, anche troppe, e la maggior parte può solo essere disabilitata ma non rimossa. Quest'ultimo aspetto porta ad avere un terminale pieno di bloatware che a molti potrebbe dare fastidio. Tra le più interessanti applicazioni installate di serie troviamo: Clean Master, per tenere il  telefono libero da file temporanei inutili e spazzatura varia, e Super Note che permette di prendere appunti come se stessimo scrivendo su un quaderno. Per quanto riguarda gli aggiornamenti prevediamo che il ZenFone Max posssa ricevere l’aggiornamento a Marshmallow attorno a Maggio/Giugno 2016.

Asus ZenFone Max – Batteria ed Autonomia

  

Parliamo ora di quello che è il punto di forza di questo ZenFone Max, ovvero l’enorme batteria da 5000 mAh ai polimeri di litio, non removibile. Sul sito della Asus vengono dichiarate 914 ore in standby e 37,5 ore di conversazioni. Per quanto riguarda la nostra esperienza, ammettiamo che è stato difficile far scaricare questa batteria, anche con un uso intenso e stressante, in meno di due giorni. Utilizzando la "modalità normale" nelle opzioni di risparmio energia, siamo riusciti ad ottenere 13 ore di schermo acceso, equivalenti a due giorni pieni di utilizzo. Abbiamo stressato questo terminale con sessioni di navigazione costanti, con connettività Wi-Fi e dati sempre attiva, bilanciando queste due in modo da simulare una giornata in casa ed una all'esterno.

Non abbiamo lesinato nemmeno nell'utilizzo di giochi, applicazioni che notoriamente causano un drastico calo dell'autonomia, e spesso questo ZenFone Max si è trovato in luoghi con scarsa ricezione, dove la rete LTE si alternava spesso con quella Edge. Come se non bastasse il terminale è stato costantemente collegato tramite Bluetooth ad uno smartwatch Moto 360.

 

Come se ne avesse poi bisogno, la sezione risparmio energetico è molto ben fornita, troviamo infatti:

  • la "modalità prestazioni", quella che maggiormente consuma, ma che rende l’usabilità di questo terminale al top
  • la "modalità normale"
  • il "risparmio energia" in cui le reti vengono disabilitate quando il dispositivo è in sospensione
  • il "risparmio super" in cui vengono mantenuti attivi il modulo telefonico, SMS e sveglia con reti disabilitate
  • una modalità "personalizzata" 

L’autonomia è sicuramente il valore aggiunto di questo ZenFone Max che risulta essere uno dei migliori terminali presenti sul mercato con queste caratteristiche. Inoltre, questo Asus è un Dual SIM e supporta sia le reti 3G sia 4G, che possono essere utilizzate in modo alterno su entrambe le SIM. Le impostazioni per il Dual SIM sono ben fornite, l’impostazione di ciascuna SIM è personalizzabile a proprio piacimento con suonerie e menù vari.

Un'altra nota positiva riguarda la possibilità di utilizzare il ZenFone Max anche come "Power Bank". Infatti questo smartphone è in grado di mantenere in carica altri dispositivi (anche tablet) mediante l'adattatore OTG in dotazione. 

 

Essendo un telefono Dual SIM, risulta essere molto utile ed indicato per chi usa il proprio smartphone anche per lavoro oltre che per uso personale, ed avendo una autonomia così longeva, è davvero difficile scaricarlo pur utilizzandolo per tutto il giorno. Il caricabatterie 1A/h incluso nella confezione ci ha un po' delusi: ci saremmo aspettati un caricabatterie più potente da almeno 2A, siccome per una ricarica completa dello smartphone sono necessarie ben 5 ore.

Asus ZenFone Max – Conclusioni

L'Asus Zenfone Max è uno smartphone semplice che fa del suo punto di forza un'incredibile autonomia, difficile da trovare su terminali concorrenti. Questo smartphone non ha caratteristiche di fascia alta, troviamo infatti un SoC entry level, ma dimostra senza ombra di dubbio che per avere un device qualitativamente valido non è necessario spendere 500 o 600 euro. Non è ovviamente un telefono pensato per giocare a titoli dall'entusiasmante aspetto grafico, ma è un terminale pratico che fa passare l'ansia da autonomia e che accompagna l'utente nelle sue giornate lavorative senza incertezze. Il comparto fotografico, poi, è di alta qualità e permette di scattare fotografie piacevoli grazie ai suoi 13 MegaPixel e sistema di messa a fuoco laser.

L'interfaccia è apprezzabile, non lagga, e le funzionalità aggiunte da Asus rispetto a quanto offerto da Android stock, sono numerose. Le uniche critiche che si possono muovere riguardano l'enorme quantità di applicazioni preinstallate di cui si potrebbe fare tranquillamente a meno, od un comparto audio non proprio ottimo.

Nonostante questo l'Asus ZenFone Max è uno dei migliori device come rapporto qualità/prezzo sul mercato. Lo si può acquistare a prezzi molto vicini ai 200 euro, fascia di prezzo in cui è veramente difficile trovare di meglio. 

Ringraziamo Asus per il sample fornitoci ed assegnamo il nostro award "Gold Performance" con 4 stelle su 5.

La prova
comments powered by Disqus