SSD Portatile SanDisk Extreme 500 - Recensione

Memorie e storage - Pubblicato il da Pierpaolo Regnante

L'SSD portatile SanDisk Extreme 500 oggetto di questa recensione è un fedele compagno di viaggio per professionisti che hanno bisogno di archiviare i propri dati velocemente e senza temere possibili perdite di dati derivate da urti durante il trasporto!

Prova prodotto.

SanDisk è un'azienda leader nel mercato dello storage e propone costantemente prodotti interessanti come ad esempio l'SSD portatile SanDisk Extreme 500 oggetto di questa recensione, capace di raggiungere velocità in lettura di oltre 400 megabyte al secondo!

SanDisk Extreme 500 - Recensione

Fotografi, videomaker, o semplicemente persone in costante movimento, sono il target di riferimento quando si parla del SanDisk Extreme 500, un SSD portatile "rugged" che consente all'utente di trasportare i propri dati in sicurezza senza i rischi derivati da urti che possono invece compromettere periferiche storage di tipo meccanico.

SanDisk Extreme 500 - Caratteristiche e Design 

L'SSD SanDisk Extreme 500 viene venduto in una confezione compatta che al suo interno ospita il prodotto ed un cavo USB 3.0 lungo circa 20 centimetri. Sulla confezione vengono riportate le informazioni fondamentali come la capacità del dispositivo, 240 Gigabyte in questo caso, la sua velocità, la resistenza agli urti e la possibilità di criptare i dati all'interno con il programma fornito assieme all'SSD portatile.

ssd sandisk extreme 500

Analizzando l'SSD portatile notiamo come le dimensioni siano piuttosto compatte anche se paragonate ai più moderni dischi meccanici in circolazione. La forma quadrata con angoli smussati lo rende comodo anche nell'impugnatura e lo spessore ridotto consente di inserirlo in qualsiasi tasca di una borsa o di uno zaino.

sandisk extreme 500

Il bordo dell'SSD SanDisk Extreme 500 è costuito da un "bumper" di gomma che protegge l'unità da cadute accidentali, e dona allo stesso tempo un certo grip che rende l'SSD semplice da maneggiare. Non manca nemmeno un gancio metallico per poter attaccare il disco ad un laccetto o ad una borsa. L'apertura per la porta USB è situata nella parte bassa ed è protetta da uno sportellino in gomma.

sandisk extreme 500

Parlando di caratteristiche tecniche bisogna prima di tutto menzionare le velocità dichiarate dal produttore, le quali si attestano attorno ai 415 MB/s in lettura e 340 MB/s in scrittura. Tali dati non fanno che rispecchiare la qualità del prodotto e dalle sue componenti interne. Benché non sappiamo quale sia il controller adottato, sappiamo che il disco su cui si basa questo Extreme 500 è il SanDisk SSD Plus e che il chip incaricato di interfacciare la connessione Sata dell'unità con il connettore USB 3.0 di cui è dotata è l'Asmedia ASM1153E.

Nel corso dei nostri test abbiamo effettuato diversi backup e prove di velocità, ecco dunque i risultati ottenuti.

Come primo test abbiamo effettuato la copia di 80 gigabyte di filmati, foto e documenti dall'SSD ad un Western Digital Caviar Black da 1 TB di memoria. Tale test ha lo scopo di illustrare le velocità in condizioni di utilizzo reale, nel complesso dunque l'intero processo è durato appena una quindicina di minuti, con velocità che oscillavano tra i 90 ed i 100 megabyte al secondo. 

Ovviamente questa non è la velocità massima dell'SSD SanDisk Extreme 500, in quanto quest'ultima è limitata dalla velocità di scrittura dell'hard disk nel quale venivano riversati i dati, ma è la velocità che ci si può aspettare di ottenere quando si riversano i dati su unità di archiviazione meccaniche.

Le sue doti e la bontà delle caratteristiche tecniche sono state invece provate con il noto software Crystal Disk Mark, mediante il quale vengono testate le prestazioni con file dalle dimensioni molto diverse.

I risultati ottenuti rispecchiano quasi totalmente quanto dichiarato dalle specifiche tecniche, con una banda in lettura vicina ai 400 megabyte al secondo ed una in scrittura molto vicina ai 340 megabyte riportati sulle caratteristiche.

Da sottolineare poi, che questo SSD portatile SanDisk Extreme 500 supporta la tecnologia Trim e Garbage Collection! 

 

SanDisk offre a listino anche una variante di questo SSD portatile resistente all'acqua grazie alla certificazione IP55, stiamo parlando della versione Extreme 510 che abbiamo avuto modo di vedere durante la nostra intervista a SanDisk in occasione dell'ultimo Mobile World Congress, intervista che potete leggere a questo indirizzo.

 

La versione Extreme 510 è accomunata da caratteristiche tecniche e prestazioni, ma è capace di resistere a condizioni di pioggia, umidità, sversamenti e polvere, distinguendosi dunque per una maggiore solidità in condizioni estreme per componenti elettronici!

SanDisk Extreme 500 - Conclusioni

L'SSD portatile SanDisk Extreme 500 è un compagno di viaggio inimitabile per tutti i professionisti che desiderano una periferica di storage veloce, affidabile, leggera e resistente. Rispetto ad un disco esterno meccanico offre solo vantaggi, non ci si dovrà più preoccupare di urti inaspettati, non si sentirà più il peso del dispositivo quando lo si inserirà nella borsa e l'attesa per trasferire file di grosse dimensioni sarà praticamente nulla.

?

I tagli di memoria a disposizione sono pari a 120, 240 e 480 gigabyte con prezzi che si aggirano rispettivamente a 80, 110 e 210 euro.

Per questi motivi premiamo questo prodotto con il nostro award "Platinum Performance" e ringraziamo SanDisk per il sample fornitoci.

Prova prodotto
comments powered by Disqus