UCI Cinemas e IMAX: il sodalizio continua!

Software e digital life - Pubblicato il da Mattia Speroni

UCI Cinemas e IMAX hanno appena inaugurato la sala con lo schermo più grande d'Italia che può vantare questa tecnologia! Ma dietro all'impegno delle due società c'è molto di più, ecco qualche curiosità e informazione.

UCI Cinemas e IMAX.

Andare al cinema potrebbe essere un'esperienza diversa dopo aver visto la nuova sala che UCI Cinemas ha inaugurato in questi giorni al centro commerciale Oriocenter di Azzano (UCI Cinemas Orio) con la collaborazione di IMAX e facendola diventare una "sala da primato" considerando le dimensioni del telo che è il più grande d'Italia per quanto riguarda gli schermi IMAX ed è il più largo d'Europa superato in altezza solo da quello di un altro cinema londinese (sempre della catena UCI Cinemas) che è un po' più alto. Ma dietro a quello che potrebbe sembrare un lavoro da poco c'è stata una lunga progettazione, un lungo lavoro di affinamento della tecnologia con l'arrivo dell'IMAX Laser (con supporto al 3D attivo). Ecco quello che c'è da sapere.

imax-uci-cinemas

UCI Cinemas e IMAX: che coppia!

Come scritto poco sopra, il telo ha dimensioni di 490 metri quadri ed è stato trasportato dal Canada in un unico pezzo all'interno della stiva di un aereo. Per capire la complessità dell'operazione basti pensare che per sistemarlo sul telaio (che pesa, insieme al sistema di appoggio, qualche tonnellata) è stato necessario stenderlo lungo tutta la sala prima di montare le poltrone ed anche la porta d'ingresso dietro al telo è stata pensata ad hoc per l'operazione e pensando al costo di circa 50 mila euro per il solo telo si può capire quanto sia stato importante agire con la giusta delicatezza per evitare di rovinarlo. La struttura del telo è curva come si è già visto in altri cinema, per permettendo così di avere una visione migliore coinvolgendo anche la vista periferica degli occhi e consentendo una maggiore immersività nelle scene visualizzate.

imax-sala

Passando invece al sistema di proiezione, parliamo di IMAX Laser che è dotato di un doppio proiettore 4K con lenti personalizzate per questo sistema che però non ha dalla sua solo la risoluzione ma un vero e proprio sistema tecnologicamente avanzato con un investimento di 60 milioni di dollari per lo sviluppo ad IMAX coinvolgendo tre laboratori di ricerca, 240 specialisti e portando alla realizzazione di oltre 240 brevetti. Il proiettore è di tipo DLP senza prisma ed è proprio questo elemento a rendere particolare questo sistema migliorando il contrasto sia on/off che ANSI rispetto alle soluzioni IMAX 70 mm. Migliora anche la nitidezza delle immagini mentre i colori sono ancora più accurati ma non solo, grazie all'IMAX Image Enhancer che calibra il sistema una volta al giorno per garantire che anche il più piccolo cambiamento o spostamento sia corretto per ottenere una proiezione sempre ai massimi livelli. I proiettori sono ottimizzati per schermi da 23 metri o superiori con formati fino a 1.43:1.

imax-laser

Giovanni Dolci (Managing Director Europa & Africa e Vice Presidente, IMAX Corporation) ha dichiarato in merito alla collaborazione tra le due società "la sala IMAX di UCI Cinemas Orio rappresenta tutta l'eccellenza che IMAX può offrire: un auditorium all'avanguardia creato appositamente per il sistema IMAX, in una location emblematica dotata della nostra tecnologia laser di prossima generazione e che verrà inaugurato con Transformers: L’ultimo cavaliere un film girato con cineprese IMAX. Dalle riprese alla presentazione, dal regista allo spettatore, questa sala IMAX è per noi l’espressione stessa della nostra missione mi congratulo per la visione strategica e la passione per l’innovazione di UCI Italia e il gruppo Odeon Cinemas in Europa, che hanno reso possibile quest’inaugurazione. Siamo lieti di dare inizio a una nuova era del cinema immersivo in Italia e di offrire agli amanti del cinema un’esperienza cinematograficasenza precedenti".

IMAX: si pensa anche all'audio

Ovviamente non si poteva ottimizzare la parte video senza puntare anche su un audio che offrisse un'esperienza a tutto tondo. Anche in questo caso IMAX ha realizzato il sistema "prossima generazione" che offre un audio spaziale non necessariamente distribuendo casse e subwoofer in giro per la sala ma piuttosto ottimizzando il posizionamento per fare in modo che anche dove non ci sono casse l'audio possa arrivare senza compromessi grazie alla tecnologia Phantom Imaging. La distribuzione dei canali comprende quelli laterali aggiuntivi che altoparlanti a soffitto (anche se i più scenici sono probabilmente quelli posizionati agli angoli posteriori, per imponenza) per permettere di immergere letteralmente nel suono lo spettatore che si trova nella sala così da poter godere della fusione tra immagini e audio. Come nel caso delle immagini, anche per l'audio c'è una calibrazione giornaliera oltre che in tempo reale grazie a microfoni incorporati così da ottimizzare l'ascolto in ogni istante. Il suono viene riprodotto non compresso oltre a venire personalizzato in base al lungometraggio che sarà riprodotto ottenendo la migliore combinazione.

imax-audio

IMAX poi si impegna sia con i registi per fornire i migliori strumenti per la ripresa ma anche nella fase di produzione attraverso il DMR (Digital Re-mastering IMAX) che comprende la riduzione del rumore digitale e il miglioramento della grana, ottimizzazione dei parametri come luminosità, contrasto e saturazione e infine del mixaggio della traccia audio. Sempre dal punto di vista della qualità, la società garantisce che in ogni sala con tecnologia IMAX ci sarà sempre un livello qualitativo alto sia per l'immagine che per l'audio.

UCI Cinemas: non solo cinema

L'inaugurazione della sala, che senza considerare le opere strutturali e di cablaggio ha avuto un costo di circa 1,5 milioni di euro, con apertura al pubblico è fissata per il 24 Giugno 2017 con la proiezione dell'ultimo film del regista Michael Bay, Transformers: L’ultimo cavaliere che è stato girato quasi esclusivamente (il 98% delle riprese) con cineprese IMAX con il regista che è stato il primo a combinare due videocamere ALEXA IMAX per migliorare ulteriormente l'esperienza tridimensionale.

imax-cinema

Ma UCI Cinemas ha intenzione di sfruttare al meglio la sala IMAX facendo sia proiezioni in 2D (per chi non apprezza la tecnologia 3D) ma anche streaming live di concerti che potrebbe iniziare, ma ancora NON c'è la conferma definitiva, con il concerto di Vasco Rossi al ModenaPark dell'1 Luglio. Ci saranno poi proiezioni dedicate anche al campo dell'educazione, interesse storico di IMAX, con documentari naturalistici e dedicati all'ambito spaziale che potranno godere del grande schermo e avranno un costo ridotto rispetto alle altre proiezioni (con scuole e associazioni che potranno chiedere di poter partecipare). Ovviamente non mancheranno anche film di rilievo come Dunkirk di Christopher Nolan che essendo girati in IMAX in diverse parti avranno così il supporto tecnologico adeguato.

UCI Cinemas e IMAX
comments powered by Disqus