I processori APU AMD come ormai è noto sono dei prodotti che combinano la potenza di una CPU multicore (nel caso della A8 7650K quattro core) con una GPU AMD Radeon, il tutto concentrato all’interno di un unico chip a basso consumo. Questa caratteristica consente l’utilizzo e l’abbinamento del chip grafico integrato ad un’eventuale scheda grafica dedicata AMD Radeon. Tale modalità prende il nome di AMD Dual Graphics.

Il processore oggetto delle nostre analisi fa parte dell’ultimissima famiglia di APU AMD A8-series e prende il nome di 7650K, si tratta perciò di un quadcore sbloccato e naturalmente ne abbiamo approfondito le sue potenzialità in fase di overclock oltre che in modalità Dual Graphics.

Di seguito le caratteristiche principali della APU AMD A8-7650K:

A prima vista si direbbe che il processore A8-7650K sia una rivisitazione della versione A8-7700K attualmente fuori commercio, con un clock ritoccato al ribasso, quindi consumi in full load leggermente minori ma prestazioni base inferiori. Lungo le nostre analisi andremo a verificare se la APU AMD mantiene le stesse caratteristiche di overclocking tanto apprezzate nella versione 7770K.

La APU AMD A8 7650K è processore con architettura Kaveri, dotato di un chip da 4 core logici e 6 GPU AMD Radeon R7 per un totale di 10 core di elaborazione. In modalità base sprigiona una clock base di 3,3 Ghz e 3,8Ghz in modalità Turbo, la frequenza di lavoro delle 6 GPU è di 756 Mhz con un TDP di 95W, 4MB di memoria L2 Cache ed in grado di gestire frequenze sino 2166Mhz per quanto riguarda memorie RAM DDR3.

Nonostante i nostri test abbiano previsto l’abbinamento con una MSI Radeon R7 240, la APU è quindi in grado di gestire l’elaborazione grafica ed in tal senso offre una possibilità output video non indifferente, tramite la scheda madre infatti è possibile usufruire di un segnale DVI-D, di un HDMI 1.4a e addirittura di un Display-Port 1.2.

Prima di iniziare i nostri test abbiamo effettuato vari tentativi alla ricerca della configurazione di overclock più stabile fino a trovare la seguente:

Abbiamo così proceduto ai test sulla APU AMD A8-7650K utilizzando la piattaforma da test così composta:

  • Motherboard: ASUS A88X-Gamer FM2+
  • CPU Cooler: (ad aria) Bequiet! Dark Rock Pro 2
  • VGA: MSI R7 240
  • Memorie Ram: 8GB Avexir
  • Storage: SSD Corsair Neutron GTX
  • Alimentatore: Enermax 1020W Revo85+
  • OS: Win 8.1 Pro x64

Per quanto concerne i benchmark ecco i software utilizzati per effettuare i test:

  • wPrime
  • CinebenchR15
  • WinRAR 5.10
  • 3D Mark 11
  • 3D Mark: Fire Strike
  • Ungine 4.0 Heaven
  • Videogiochi: Tomb Raider, Hitman Absolution, Bioshock Infinity, Thief, Batman Arkham Origins, Crysis 3, Metro: Last Light, FarCry 4, Watch Dogs.

Chiudono i dati relativi ai consumi ed alle temperature registrate in fase di test.

Dai test effettuati su wPrime, CINEBENCH R15 e WinRAR si evince un potenziale sufficientemente alto da potersi stabilire in una fascia tipica dei processori rivali Intel i3 e i5(di fascia base), un altro dato molto interessante è l’aumento non indifferente delle prestazioni in overclock alla frequenza di 4,6 Ghz.

Passiamo ora ad analizzare l’apporto che la CPU è in grado di fornire durante il gaming partendo da benchmark sintetici per poi fare una analisi veloce in alcuni videogiochi, verificheremo le prestazioni ottenute in 3 scenari differenti:
1) CPU stock Dual Gaphics OFF
2) CPU stock Dual Graphics ON
3) CPU OC Dual Graphics ON.

I risultati ottenuti delineano quanto AMD stia perfezionando le potenzialità della modalità Dual Graphics, l’apporto della GPU APU integrata ha rialzato significativamente le prestazioni rispetto all’utilizzo della sola AMD Radeon R7 240, da notare che si è deciso di utilizzare dei preset molto alti, il nostro interesse era comprendere la differenza prestazionale tra i tre scenari. Nei due scenari con Dual Graphics attivo non vi sono differenze degne di nota (con e senza CPU in overclock).

Passiamo ai consumi totali della configurazione e le temperature registrate:

In questo caso possiamo considerare i consumi e le temperature senza overclock di buon livello, per quanto riguarda invece l’overclock nonostante non vi siano stati problemi di affidabilità o instabilità, il nostro Dark Pro Rock 2 ha dovuto dare il meglio di sé per mantenere le temperature di poco sotto i 90 gradi, quindi pur rimanendo un’innegabile duttilità nell’overclock, è necessario essere provvisti di dissipatori di buon livello se si vuole portare la APU AMD A8-7650K sino a 4,6Ghz o anche oltre. Per quanto riguarda i consumi, in entrambi i scenari con Dual Graphics attivo sono abbastanza considerevoli rapportati all’hardware utilizzato.

Al termine delle nostre analisi possiamo definire la APU AMD A8-7650K un valido prodotto per coloro che intendono trovare qualcosa di interessante ma molto economico, la possibilità di accoppiamento con una scheda video dedicata AMD offre dei vantaggi non indifferenti rispetto alle alternative economiche di Intel. Rimane pur sempre un prodotto che non risulta dotato di nuove introduzioni, piuttosto una rivisitazione, in pro va segnalato un passo avanti nella funzione Dual Graphics, grazie alla quale pur utilizzando CPU e VGA dedicata economici si è riusciti a trovare un framerate quasi sufficiente utilizzando presetting molto alti.

Si ringrazia AMD per il sample ricevuto.