Huawei Kirin 980: utilizzerà una GPU Mali di ARM

0

Huawei Kirin 980 sarà il nuovo SoC che verrà presentato durante l’IFA 2018 di Berlino e che troveremo inizialmente su Huawei Mate 20 Pro e Huawei Mate 20 (oltre che su Huawei P30 e altri modelli nel corso del 2019). Il salto prestazionale dovrebbe essere interessante mettendolo alla pari di Snapdragon 845 di Qualcomm.

Kirin

Sembra però che parte dell’indiscrezione emersa qualche giorno fa non fosse veritiera: in particolare i media cinesi avrebbero “pompato” l’idea che la nuova GPU di Huawei Kirin 980 sarebbe stata realizzata da HiSilicon e non basata sull’architettura di ARM.

Invece, le cose starebbero diversamente, la GPU sarebbe comunque una Mali (ultimo modello) e permetterebbe comunque di avere prestazioni “interessanti”. La differenza è che – tendenzialmente – soluzioni personalizzate permettono comunque di adattarsi al meglio alle caratteristiche specifiche del SoC migliorando diversi aspetti.

Huawei Kirin 980 troveremo comunque una struttura octa-core con una configurazione con quattro core Cortex-A77 e quattro core Cortex-A55 con i primi che potrebbero arrivare a una frequenza di ben 2,8 GHz. La produzione sarebbe stata affidata alle fonderie taiwanesi TSMC e sfrutterebbe un processo produttivo a 7 nm FinFET.

Minori consumi e maggiori prestazioni oltre che prestazioni migliorate quando si tratta di calcoli legati all’Intelligenza Artificiale. Queste dovrebbero essere le peculiarità del nuovo SoC Huawei Kirin 980 che vedremo a breve.