Intel Core i9: arriva la versione per notebook

0

Intel Core i9 debutta nel campo notebook dopo l’annuncio fatto a Beijing: si tratta, come intuibile dal nome, della massima espressione in termine di prestazioni. E’ la prima volta che troviamo questa numerazione all’interno del portafoglio prodotti mentre in passato siamo stati abituati ai Core i7 come i processori più prestanti per notebook.

In particolare il primo modello di Intel Core i9 per notebook è il Core i9-8950HK che consente di non rimpiangere il proprio desktop con il vantaggio di poter portare il notebook ovunque ci si trovi e utile così per chi lavora (o gioca) con il proprio laptop.

Ovviamente i nuovi Intel Core i9 sono basati sull’ottava generazione dei processori della casa di Santa Clara. Questo consente di utilizzare anche il sistema di memorizzazione Intel Optane e ovviamente non poteva anche mancare la suite di funzionalità legate al mondo aziendale Intel Core vPro di ottava generazione.

I nuovi processori Intel Core i9 (ma anche Core i7 e Core i5) sono basati sulla piattaforma Coffee Lake potendo contare sul processo produttivo a 14 nm di tipo avanzato permettendo di migliorare le prestazioni ma anche il consumo.

Tornando a parlare di Intel Core i9-8950HK, si tratta del primo processore Intel per notebook con sei core e 12 thread (grazie all’Hyper-Threading). Facendo parte della serie K è completamente sbloccato permettendo agli OEM di fare overclock già in fabbrica. Non manca anche il nuovo sistema Intel Thermal Velocity Boost (TVB) che aumenta la frequenza di clock fino a 200 MHz arrivando a toccare i 4,8 GHz (ma Dell con il brand Alienware ha già presentato una soluzione che tocca i 5 GHz).

Quando gli utenti troveranno poi i badge Intel Core i5+, Core i7+ e Core i9+ significherà che c’è il meglio della tecnologia per i processori unita all’accelerazione della memoria Intel Optane.

I processori Intel Core i9 come gli altri di ottava generazione utilizzano il nuovo chipset Intel 300 con supporto al Wi-Fi Gigabit che consente di arrivare al doppio delle prestazioni nello scambio dati rispetto a una soluzione 2 × 2 802.11 AC 80 MHz (867 Mbps).