MSI All in One AG270 – Recensione

0

Dopo una risposta più che positiva da parte del mercato MSI rincara la dose in fatto di All in One Gaming con il nuovo AIO AG270 annunciato la settimana scorsa. Si tratta di una evoluzione del All in one AG2712A di cui abbiamo parlato ampiamente a metà ottobre 2013.

Prima di analizzarlo la tabella ufficiale del prodotto:

Processore Intel® Core™ i7-4860HQ 2.4GHz Turbo 3.6GHz
Intel® Core™ i7-4700HQ 2.4GHz Turbo 3.4GHz
Sistema Operativo Windows 8.1
Display / Touchscreen 27″ LED 1920×1080 Multi-Touch with Anti-Flicker & Less Blue Light
Chipset Intel® HM87
Scheda grafica AG270 2PE –  NVIDIA® GeForce® GTX 880M 8GB GDDR5
AG270 2PC –  NVIDIA® GeForce® GTX 870M 3GB GDDR5
Memoria DDR3L 1600 SO-DIMM * 2 slot / Max. to 16GB
Storage 2TB 7200RPM HDD & fino a 3 x mSATA SSD
Wireless Killer DoubleShot Wireless-N
ODD DVD Super Multi/ BD Writer
Lettore di card 3 in 1 (SD, MMC, MS)
Altoparlanti 2 x 5W Altoparlanti Yamaha
I/O Posteriore Mic in x1, Cuffie out x1, USB3.0x2,USB2.0x2, HDMI out x1,
RJ45x1,D-Sub x1
I/O Laterale USB 3.0×2 (inclusa Super Charger x1) Lettore card, DC Jack
Camera integrata 2M-pixel FHD cam+microphone
TVTuner Optional (Interfaccia Mini-PCI-E)
Keyboard/Mouse Optional
Montaggio a muro Supporta VESA 200x100mm
Dimensioni 672.23mmx482.96mmx66mm
Alimentatore 230W

Si tratta di un 27 pollici Full-HD  quindi 1920x1080P Full-Touch a 10 tocchi, processore di fascia alta intel i7 4860HQ con Intel® Iris™ Pro Graphics 5200 la più potente unità grafica integrata attualmente sul mercato, a questa viene appoggiata una gpu mobile dedicata tra le più potenti al mondo, ovvero la Nvidia GTX 880M con GK104 completamente sbloccato quindi con 1536 CUDA Cores con click base a 954Mhz, supportato da ben 8GB di RAM GDDR5 con interfaccia a 256-bit e memory-clock a 5Ghz.

Il sistema possiede inoltre 16GB di RAM DDR3 a 1600Mhz, 2 SSD Plextor PX-M5M da 128GB configurati in RAID0 , che MSI definisce SUPER-RAID, in grado di toccare punte di 1 Gb/s in lettura e 800MB/s in scrittura, e in più un Hardisk meccanico standard ausiliario da 2 Terabyte, per quanto riguarda l’audio abbiamo anche qui un sistema totalmente rinnovato, ovvero un amplificatore dedicato Yamaha con 2 speaker + subwoofer dedicato, quindi un audio davvero molto potente e cristallino. Chiudono un alimentatore esterno da 230Watt, antenna wifi, una bluetooth, un ricevitore Digitale Terrestre,  una webcam frontale 1080p e un telecomando per attivare e gestire la modalità Digitale Terrestre.

Rispetto ai predecessori della stessa serie 27 pollici l’ All in One AG270 ha acquisito enorme solidità nella scocca, con un aumento del peso accettabile, il monitor è di prima qualità, in grado di proiettare una gamma di colori sRGB al 98% e ADOBE RGB al 77%. Oltre a questo il monitor porta con sé 3 diversi tipi di tecnologia che proteggono gli occhi dell’utente durante il suo utilizzo:  lo schermo opaco anti-glare evita il riflesso delle fonti di luce sullo schermo mentre il nuovo MSI Anti-Flicker stabilizza le immagini sullo schermo evitando il fastidioso sfarfallio presente nei display standard, questa tecnologia è fondamentale per ridurre al minimo lo stress a cui sono sottoposti i vostri occhi. Infine ultimo dettaglio non meno importante, il display dispone anche della tecnologia Less Blue Light, che combinata con il software ScenaMax, riduce l’emissione di luce blu fino al 75%. Le emissioni di luce blu sono tra le prime cause di problemi correlati agli occhi degli utilizzatori di PC.

Le interazioni con l’All in One MSI AG270 avvengono oltre che con il full touch del monitor anche dalla plancia laterale sinistra e posteriormente:
Sul laterale abbiamo partendo dall’alto verso il basso – led di notifica, tasto di accensione, bottoni per il setting del monitor e il volume, 2 porte USB 3.0 con modalità Super Charger abilitata, (come spiegato nelle nostre videoreview questa tecnologia consente di importare maggiore amperaggio sulle porte riducendo i tempi di ricarica dei dispositivi mobile) – Lettore di card universale e infine connettore per l’alimentazione esterna.

Nella parte posteriore abbiamo invece il connettore per il segnale Digitale terrestre,  2 porte HDMI ( una in uscita ed una in entrata )  una porta VGA , una porta Ethernet gestita dalla Killer LAN E2200 porte USB 3.0 , 2 2.0 e chiudono i due jack da 3,5 mm per cuffie e microfoni. Per quanto rigurada l’aspetto Wireless, è presente un antenna Wifi anch’essa predisposta per il gaming online, la Killer DoubleShot Wireless-N, come per la sua equivalente Killer E220 per la connessione in Ethernet sono state progettate per selezionare la banda dati passante eliminando tutte le interferenze durante il game online, ad esempio applicazioni che vanno ad autoaggiornarsi mentre ci si ritrova in game online, in questi casi operazioni del genere che potrebbero portare a lag o problemi di connessione vengono automaticamente “uccisi” rispettivamente che ci si trovi collegati in LAN o tramite Wifi dalla Killer E2200 o dalla Killer Double Shot Wifi-N.

Passiamo adesso alle analisi sul prodotto partendo da alcuni test generali, verifichiamo sull’effettivo i dati sulla qualità dello schermo, l’operatività generale dell’ All in One e sopratutto le reali velocità del sistema SUPER-RAID 2 dell’ MSI AG270.

Partiamo occupandoci dell’aspetto generale del All in One, per sintetizzare il tutto ci affideremo ad un test generale con la suite PCMark 8 in modalità Creative Accelerated OpenCL, test che valuta le prestazioni generali del prodotto durante un utilizzo più esigente e produttivo rispetto a quello office o home entertainment:

Il risultato dei test è stato più che ottimo, il valore è davvero molto alto, questo da una anteprima delle enormi potenzialità dell’ AG270. Passiamo adesso ad i test sul Monitor attraverso i nostri benchmark Datacolor.

Aldilà delle sensazioni e del feedback che un recensore può esporre ai propri lettori si rende necessario effettuare anche delle verifiche tecniche che possano dare un risultato numerico tangibile. Le impressioni principali sono di un monitor slim Full-HD, con un tempo di risposta molto veloce, e una brillantezza della luminanza e del contrasto davvero perfetta, da segnalare anche una piccola tendenza ai colori freddi, e una percezione di una luminanza non proprio uniforme non molto evidente ( più alta alla base del display, più bassa verso l’alto). Verifichiamo attraverso la strumentazione di Datacolor le specifiche del monitor. La strumentazione sarà quella dello Spyder4Elite.

Spyder4 elite dispone di un sensore Full-spectrum 7 brevettato, in grado di calibrare ed analizzare con precisione una varietà di un’ampia gamma di schermi normali, consente inoltre grazie al software allegato al dispositivo di utilizzare lo stesso sensore per calibrare gli schermi di computer, proiettori, televisori (con l’acquisto del Spyder4 tv hd cross-grade), oltre a iPad, iPhone e dispositivi Android (con l’app free Spyder-gallery). Lo strumento oltre che adatto per le analisi sui monitor è indicato per fotografi, designer e professionisti di imaging che possono lavorare tranquillamente su uno schermo correttamente calibrato sui colori e possono esercitare un maggiore controllo sulla fedeltà del colore già nel processo digitale. Ecco i risultati dei test effettuati:

I primi test sulla gestione dei profili colore più utlizzati ( sRGB e ADOBE RGB ) hanno mostrato una perfetta calibrazione del monitor per la gestione dei profilo sRGB il più comune utilizzato nei monitor ( il 98%) ed una percentuale minore per il profiloADOBE RGB solo il 77%, valore che consente entro certi limiti di lavorare con programmi in cui è importante l’utilizzo del colore ADOBERGB ( es. fotografia ). La risposta tonale è anch’essa quasi perfetta, dello stesso livello di monitor decisamente più blasonati adatti ad un utenza professionale.

Passiamo alle analisi sulla qualità dell’ uniformità del colore con due configurazioni luminose sul display (50 e 100%) poi successivamente affronteremo il tema dell’uniformità della luminanza sul display, ovvero quanto il display risulta luminoso nelle sue varie zone:

La risposta dell’uniformità cromatica è ottimale in tutti i quadranti, anche se al 100% le performance si degradano inesorabilmente in tutto il quadrande destro del display, un pò meno in zona mediana.

Il test ultimo dimostra la quantità di luce proiettata dal display, un aspetto atipico è che le performance sembrano degradarsi abbassando la luminosità al 50%, mentre al 100% quando il display dovrebbe essere teoricamente più sottosforzo al contrario l’uniformità della luce è meglio bilanciata.

Di seguito il risultato finale del monitor:

Anche il quadro finale dato dal software Spyder4Elite garantisce un monitor davvero performante che si guadagna meritatamente 4,5 stelle.

Passiamo adesso alle prestazioni del sistema SUPER RAID 2 il sistema RAID0 di MSI con i due Plextor PX-M5M:

I risultati dei test danno l’idea della velocità impressionante del sistema SUPER-RAID di MSI, anche se non cambia la sostanza è però giusto segnalare che non sono state rilevate le velocità dichiarate dal produttore.Passiamo ai test sulle prestazioni grafiche del All in One AG270.

I test sintetici sono suddivisi in Benchmark attraverso i noti software:

3D Mark 11: Performance
3D Mark: Fire Strike
Ungine 4.0 Heaven
StarSwarm Benchmark D3D 

Non è stato necessario evidenziare tra i risultati la posizione della GPU Nvidia GTX 880M, le performance sono indiscutibilmente al top gamma del mondo mobile.

La seconda parte invece comprende un analisi diretta sulle performance offerte nei migliori game oggi in circolazione:

Thief
Tomb Raider
Hitman Absolution
Bioshock Infinity
Dirt 3
FarCry 3
Metro: Last Light
Batman Arkham: Origins
Splinter Cell: Blacklist
Battlefield 4 D3D
Assasin’s Creed IV: Black Flag
Call of Duty Ghost

L’ultima parte dei test si concentrerà sull’analisi frame to frame delle prestazioni offerte dalle Schede video sotto i ferri:

FtoF Batman Arkham: Origins
FtoF Thief FtoF Battlefield 4
FtoF Metro: Last Light
FtoF Hitman Absolution

Entriamo nel vivo ed iniziamo a visualizzare i risultati sui benchmark:

Vediamo i risultati Frame to Frame nei 5 videogiochi soliti:

Tutti i test appena esposti dimostrano non solo che la Nvidia GTX 880M risulta al top ma che presenta anche un gap considerevole anche dalla sorella minore la GTX 870M. Con questo livello di prestazioni l’utente non avrà alcun problema a gestire col massimo dei dettagli di tutti i giochi di ultima generazione.

Viste le enormi potenzialità del MSI AG270 abbiamo deciso di fare qualche piccolo test sul computing con librerie CUDA e OPENCL utilizzando software DCC (Digital Creative Content) Adobe e Autodesk:

Partiamo dall’utilizzo di un azione preconfezionate che prevede l’applicazione di una serie di filtri Photoshop CC che sfruttano l’accelerazione GPU con le librerie OPENCL, tutto questo è possibile grazie al motore Mercury Graphics Engine di Photoshop:

Passiamo ad un programma per l’editing delle riprese video, Adobe PremierPro quest’ultimo ormai da 2 anni è equipaggiato con la tecnologia Mercury Playback Engine motore di accelerazione rendering in grado di sfruttare tutta la potenza dei cores CUDA Nvidia. Abbiamo renderizzato l’intera area di lavoro di un video-demo ecco i risultati con e senza il MPE attivo:

I risultati ottenuti sono poco comprensibili in secondi, ma l’utilizzo dell’unità di misura si rende necessaria al fine di misurare con estrema precisione la durata del rendering. In questo caso si parla di circa 172 minuti nonché 3 ore scarse per computare tutti gli effetti nella timeline del video-demo senza accelerazione MPE, utilizzando invece anche la Nvidia GTX 880M si passa a soli 62 minuti, sostanzialmente 1 ora, un terzo del tempo.

Passando ad un aspetto ancora più interessante valutiamo le prestazioni di calcolo in fase di rendering sul 3D Studio Max 2014 Design, utilizzando prima il noto motore Nvidia iRay e successivamente il Chaos Group V-Ray. Effettuando dei render da 500 passaggi con entrambi i motori, su due scene differenti ecco i risultati ottenuti:

Anche in questo caso si può notare un risultato prestazionale davvero ottimo, il che rende a tutti gli effetti l’MSI AG270 una egregia alternativa ai prodotti professionali. Passiamo adesso alle considerazioni sulle temperature ed i consumi del All in One.

Verifichiamo adesso le temperature delle principali componenti del All in One MSI AG270, ovvero CPU e GPU e dei consumi generali a riposo ed in fase di Full load:

Le temperature sono in generale buone, i 74 gradi della GPU sono più che ottimali visto che si parla di un chip grafico mobile, sopra la norma quelli della CPU i7 4860HQ che tendenzialmente dopo 10 15 minuti anche se non in full load continuo tende a raggiungere il tetto di 85 gradi oltre il quale viene avviato lo step di velocità della ventola superiore che riporta immediatamente la temperatura sotto controllo, notevole è l’abbassamento di quest’ultima all’aumentare dei giri della ventole sinonimo di un ottimo flusso di dissipazione.

Passiamo alle conclusioni finali del AG270 di MSI.

Siamo arrivati al termine delle nostre lunghe analisi su uno dei prodotti più interessanti sin ora proposti nel 2014 da MSI. Il nuovo All in One AG270 si pone come prodotto Flaghship per la categoria All in One, le sue prestazioni sono tali esser predisposto a qualunque tipo di utilizzo, non solo il videoludico al quale si riferisce idealmente.

Non c’è molto da dire in merito all’aspetto prestazionale, ovviamente in senso più che positivo, il chip grafico dedicatoNvidia GTX 880M è molto potente, in grado di regalare prestazioni ottimali con qualunque tipo di gioco e con qualunque tipo di setting della qualità grafica. Nell’utilizzo di programmi Adobe o Autodesk sfodera anche il suo “lato nascosto”, ed i nostri test, seppur veloci hanno dato un assaggio abbastanza chiaro di ciò che si ha di fronte.

Il prezzo di questa versione con monitor full touch a 10 tocchi e gpu dedicata Nvidia GTX 880M è di 2499€, prezzo sicuramente alla portata di pochi ma chiaramente in linea per ciò che definiremmo senza grosso imbarazzo l’AIO in assoluto più potente attualmente sul mercato. Per tali motivi è quasi d’obbligo che “il primo della classe” venga premiato con il massimo dei voti.