Il portfolio di motherboard MSI per il socket Intel LGA1150 si suddivide in quattro categorie di schede: OC Series, Gaming Series, Classic Series ed ECO Series.

La OC Series, comprende tre modelli: Mpower, MPower MAX AC e Xpower AC. Questa serie è caratterizzata da modelli estremamente prestanti e solidi che permettono un overclock tanto spinto quanto sicuro e stabile.

La Gaming Series comprende i modelli: H97 Gaming 3, Z97I Gaming AC, Z97-G43 Gaming, Z97-G45 Gaming, Z97-GD65 Gaming, Z97 Gaming 5, Z97 Gaming 7 e Z97 Gaming 9 AC. La serie Gaming è ovviamente indirizzata a coloro i quali fanno del gaming l’uso principale della loro piattaforma, questi modelli vantano connessioni Ethernet molto veloci, comparti audio di qualità e supporto per configurazioni multi scheda video.

La Classic Series comprende invece: H97I-AC, H97M-E35, H97M-G43, H97 Guard-Pro, Z97I AC, Z97M-G43, Z97-G43, Z97 Guard-Pro, Z97 U3 Plus e Z97 Sli Plus. Questa è la famiglia più ampia e comprende modelli destinati agli utenti che pur avendo qualche limite di budget non vogliono rinunciare alle funzionalità avanzate e soprattutto alla qualità.

Infine, ma solo in ordine cronologico, abbiamo la ECO Series che comprende la H97M ECO. Ovviamente questa serie ha come priorità la riduzione dei consumi energetici e il miglioramento dell’efficienza.

Nella recensione odierna analizziamo in dettaglio la punta di diamante della Gaming Series: Z97 Gaming 9 AC.

Confezione e Bundle

La confezione è piuttosto massiccia, sicuramente più voluminosa rispetto a quella della sorella minore Gaming 7. La grafica ricorda i colori caratteristici di questa serie, immancabile il dragone nella parte frontale. Nella parte posteriore spiccano tutti i loghi relativi alle features che la motherboard presenta: Killer LAN, Xtreme Audio DAC, Guard Pro, OC Genie e così via.

All’interno della confezione troviamo la scheda madre ed il suo bundle, che comprende

  • Manuale di installazione rapida
  • Poster MSI
  • Case badge MSI
  • Software User Guide
  • User Guide
  • Door Hanger
  • Modulo BT/WiFi
  • Antenna
  • V-Check Points
  • Cavi Sata
  • Cavo eSATA
  • Sli Bridge
  • Audio Boost 2 cable

Layout

La componentistica della scheda è contenuta all’interno del classico form factor ATX standard: 30,5cm*24,4cm. Nella parte superiore troviamo il socket Intel LGA1150, fabbricato da LOTES, circondato dalle fasi di alimentazione e i relativi dissipatori passivi. Il piccolo cavo che intravediamo alimenta i LED rossi all’interno dei dissipatori stessi, per un effetto davvero accattivante.

Vi sono poi i quattro slot per RAM DDR3, il connettore di alimentazione principale ATX 24pin e il connettore di alimentazione EPS 8pin, dedicato alla CPU.

Subito al di sotto dell’area CPU vi sono gli slot di espansione: tre slot PCI Express 2.0 x1 ed altrettanti PCI Express 3.0 x16. L’ultimo slot è x16 meccanicamente ma x4 elettricamente, ovviamente è assicurata la compatibilità con AMD CrossfireX e nVidia SLI. Lo slot M.2 (NGFF) è piazzato tra gli ultimi due PCI Express.

Il comparto storage, oltre al sopracitato slot Next Generation Form Factor, comprende otto porte Sata 6Gb/s, affiancate dall’header per le USB 3.0 frontali. Alla base della motherboard troviamo i classici connettori USB, audio ecc

La sezione I/O posteriore è protetta da uno “scudo” contro le correnti elettrostatiche. Le connessioni sono le seguenti: una porta PS/2, un pulsante Clear CMOS, una porta RJ45, due porte USB 2.0, otto porte USB 3.0, una porta HDMI, una porta Display Port e connettori audio ad 8 canali.

Features e soluzioni tecniche

La MSI Z97 Gaming 9 AC condivide con la sorella minore Gaming 7 la componentistica Military Class IV. La sezione di alimentazione comprende dodici Super Ferrite Choke (SFC) uniti ad altrettanti Hi-C Caps e a sei Dark Caps. Tutta questa componentistica è particolarmente resistente alle alte temperatura, inoltre, vanta una vita utile molto lunga unità ad un’efficienza energetica altrettanto elevata. Anche in questo caso troviamo gli heatsink Dragon Claw, dotati anche di LED rossi al loro interno.

I V-Check Points nella parte laterale delle RAM sono utili per misurare con un multimetro i voltaggi di sistema quali VCCIN, DDR, Core, GFX, RING e SA.

Il display a LED è utile per il debug, durante il POST del sistema, mentre a pc avviato mostra le temperature della CPU.

Non mancano i tasti Start, Reset ed OC Genie, particolarmente utili nel caso in cui si monti il sistema su un banchetto e non in un case.

Lo storage è migliorato con l’aggiunta dei controller ASMedia 1061, 1042 e 1074, i quali gestiscono rispettivamente due porte Sata 6Gb/s aggiuntive e le otto porte USB 3.0.

La connettività Ethernet è affidata invece al controller Qualcomm Atheros Killer E2205.

Analizziamo infine il comparto audio “Xtreme Audio DAC” della scheda, col quale MSI ha dato davvero il massimo. Tutta la componentistica audio è stanziata sulla parte inferiore destra del perimetro della scheda, è coperta da uno shield in alluminio, che ovviamente abbiamo rimosso per analizzare nel dettaglio tutti i componenti.

Alla base dell’Xtreme Audio DAC vi è il processore CM6631A High Definition Audio Processor targato C-Media. Nel settore degli audiofili questo processore è uno dei più blasonati grazie alla possibilità di riprodurre e registrare a 192 kHz / 32-bit, sul piano software il chip è gestito da un driver ASIO 2.2 che supporta un numero enorme di funzionalità.

Il Wolfson WM8741 DAC coadiuva il processore audio C-Media, esso combina l’eccezionale rapporto signal-to-noise all’elevata linearità e al grande numero di filri digitali che ricreano le condizioni di ascolto ideali.

Troviamo poi un amplificatore Texas Instruments TPA6120A2 e due Texas Instruments OPA1652, dedicati all’ascolto in cuffia. Questa combinazione rende possibile l’utilizzo di cuffie ad altissima impedenza (sino a 600 ohm) con un livello di distorsione bassissimo.

Il Cirrus Logic CS5346 ADC si occupa degli input audio derivanti dal microfono, per una qualità dei discorsi davvero elevata.

Il relè anti “popcorn” rimuove il fastidioso suono proveniente dagli altoparlanti quando si accende e spegne il sistema o quando si collegano/scollegano altre periferiche audio.

Abbiamo, infine, condensatori Nichicon Acustic Series, che filtrano al massimo il segnale audio rendendolo più caldo, avvolgente e bilanciato.

Non poteva mancare, ovviamente, l’isolamento dalle interferenze ed EMI, ottenuto isolando tutta la componentistica audio dal resto del PCB.

Software

MSI ha reso disponibili per la lineup Gaming numerosi utili software che permettono di gestire il sistema e le diverse funzionalità offerte da questa scheda madre.

  • Command Center permette di effettuare overclock via software e monitorare il sistema
  • Eco Center permette di disattivare le periferiche non utilizzate per ridurre i consumi
  • Fast Boot permette di attivare via sw questa funzione che normalmente andrebbe attivata da BIOS
  • Gaming App fornisce tre preset selezionabili tramite un semplice click
  • Live Update gestisce gli aggiornamenti software in automatico
  • Charger attiva questa funzione per le porte USB 3.0 posteriori
  • Smart Utilities utile alla gestione delle funzionalità software di Intel
  • XTU da il completo controllo sul sistema, include anche uno strumento di benchmarking e stress test
  • Killer Network Manager è appunto il software di gestione della scheda di rete
  • Sound Blaster Cinema 2 è un software per il tuning audio

Overclock e Prestazioni

CPU Intel Core i7 4770K (ES)
RAM Kingston HyperX Beast 2x8GB
Motherboard MSI Z97 Gaming 9 AC
OS Drive Crucial M4 256 GB
Secondary Drive Plextor PX-AG256M6e
PSU Cooler Master Silent Pro M 700W
OS Windows 8.1 Pro x64


Software

CPU-Z 1.69.2 x64
HWMonitor 1.25 x64
Linx 0.6.4
wPrime 2.10
Maxon Cinebench R15
y-cruncher V0.6.5.9442
Intel XTU 11/05/2014
PC Mark 8 2.0.228

Per testare la scheda madre eseguiamo diversi benchmark con la CPU overclockata a 4600 MHz, al fine di capire in primo luogo quanto la scheda madre sia solida e, in secondo luogo, quanto il processo di overclocking risulti facile ed intuitivo. Usiamo benchmark sintetici sia single-treaded che multi-threaded. Prima di cominciare ci siamo accertati di avere un sistema del tutto stabile.

Conclusioni

La recensione dell’ammiraglia di casa MSI è giunta al termine, è giunta l’ora di tirare le conclusioni per questa scheda madre. Quando abbiamo ricevuto in redazione questo modello, sapevamo di avere a che fare con una scheda madre “speciale”, il cui compito è quello di tenere alto il nome del brand che porta stampato sul PCB, la MSI Gaming 9 AC, infatti, è la scheda TOP della Gaming Series, ma non solo.

Con le sue features hardware e software si presenta come una scheda tuttofare: i videogamer ne apprezzeranno la scheda di rete di alta qualità così come il supporto alle configurazioni multi scheda-video, gli overclocker ne apprezzeranno i V-Check Points, i pulsanti per l’accensione ed il reset ed ovviamente le dodici fasi di alimentazione “corazzate”. Le caratteristiche appena citate, però, possono essere considerate “standard” per un modello di fascia alta, quello che le schede madri concorrenti non hanno però, è una sezione audio che ha dell’incredibile! MSI ha progettato l’Xtreme Audio DAC perchè fornisse agli utenti un audio cristallino e fedele sia in input che in output; ci è riuscita benissimo. Tutti i processori extra, i condesatori, i relè, l’alimentazione aggiuntiva, assicurano una qualità audio a prova di audiofili, nicchia di utenti per i quali la casa ha avuto un occhio di riguardo.

Infine abbiamo anche l’aspetto estetico, con le shield in alluminio nero anodizzato sia sull’Xtreme Audio DAC che sul pannello I/O al retro, i dissipatori “Dragon Claw” con LED rossi integrati, ulteriori LED rossi nella parte inferiore del PCB, tutti questi dettagli rendono la MSI Z97 Gaming 9 AC un vero e proprio gioiellino. Non manca ovviamente la connettività Wireless, assicurata dal modulo incluso nel bundle, con il WiFi conforme allo standard IEEE 802.11 AC  possono essere raggiunte velocità di download pari a 867 Mbps e con la funzione WiDi possono essere anche usati dei display senza cavo. L’antenna è inoltre compatibile col Bluetooth 4.0.

Durante l’overclocking non abbiamo riscontrato particolari problemi, anzi, la scheda ha risposto sempre bene ai vari setup da noi impostati.

Potremmo consigliare questa scheda madre a qualunque utente esigente, sia esso un videogamer, un modder, un overclocker od un audiofilo. Attualmente la scheda è disponibile in offerta limitata su Amazon per 263,50€ . Il prezzo potrebbe sembrare proibitivo ma è in gran parte giustificato dal numero di features di questa scheda madre.

Assegniamo alla MSI Z97 Gaming 9 AC il Platinum Performance Award con 4,5/5 stelle !