Il portatile AsusPro B9440UA oggetto di questa recensione è una delle proposte dell’azienda taiwanese destinata alla fascia business di utenti, che ricercano ottime prestazioni mantenendo allo stesso tempo dimensioni contenute ed un peso davvero ridotto all’osso.

Recensione AsusPro B9440UA-GV0005R – Caratteristiche

Il modello di AsusPro B9440UA, appartenente alla categoria Ultrabook, non manca di robustezza e velocità. Lo chassis è realizzato in metallo e lega di magnesio ed è conforme allo standard militare MIL-STD 810G. Alla vista il design risulta pulito, soprattutto grazie a cornici ridotte all’osso che lasciano spazio ad un display da 14″ in un form factor che generalmente accoglie pannelli da 13,3″.

La risoluzione dello schermo è pari a 1920×1080 pixel con rapporto 16:9 e retroilluminazione LED. La finitura del pannello è detta anti-glare grazie ad una finitura opaca che rende ottima la visibilità anche all’esterno. La qualità del display è indubbia, con colori caldi ma non saturi ed una nitidezza garantita dalla risoluzione FullHD decisamente adeguata.

Le uniche porte presenti sulla scocca sono due USB 3.1 Type-C, di cui una sola funge da porta di ricarica, ed il jack per le cuffie.

Da notare l’assenza di una webcam, caratteristica ormai data per scontata che invece manca su questo modello, la cui mancanza però si fa perdonare da un lettore di impronte digitali preciso e veloce che velocizza nettamente la fase di login a Windows 10 Pro.

La tastiera ad isola retro-illuminata è caratterizzata da un’ottima solidità dei tasti, i quali grazie ad una escursione adeguata sono in grado di restituire un ottimo feedback durante l’utilizzo senza rallentare la digitazione.

Il touch-pad, per quanto ampio, risulta probabilmente l’anello debole della catena, in quanto restituisce una strana accelerazione del puntatore e nel 90% dei casi non riconosce tocchi multipli, rendendo impossibile, ad esempio, l’acquisizione di uno screenshot mediante lo strumento di cattura.

Una prima particolarità di questo AsusPro B9440UA riguarda la cerniera e la scocca: una volta alzato il display, la scocca inferiore e di conseguenza la tastiera si inclinano di qualche grado dal piano di appoggio predisponendosi in un modo davvero comodo che facilita la digitazione ed agevola la dissipazione lasciando dello spazio per far passare l’aria attraverso la feritoia posizionata sotto la scocca.

L’ampiezza della cerniera, poi, consente l’apertura dello schermo fino ad un’angolatura pari a 180 gradi, caratteristica che aumenta l’ergonomia consentendo l’utilizzo di questo portatile in molteplici circostanze. La scocca rialzata, inoltre, offre anche enormi vantaggi in termini multimediali. I due speaker, infatti, sono posizionati nella parte bassa di questo portatile, e trovandosi sempre sollevati dalla superficie di appoggio, sono in grado di restituire un suono potente e corposo, che difficilmente abbiamo avuto modo di riscontrare in altri prodotti, anche più costosi, appartenenti a questa categoria.

Passiamo ora a descrivere le caratteristiche hardware, le quali sono più che adeguate per la fascia di prezzo nella quale si posiziona il prodotto. Troviamo, infatti, un processore Intel Core i7-7500U con 8GB di RAM DDR3L e scheda grafica integrata Intel HD Graphics 620. Il comparto storage è affidato ad un SSD SanDisk da 512GB molto prestante, mentre la connettività WiFi supporta lo standard 802.11 AC ed il Bluetooth 4.0.

La bontà del comparto hardware è stata dimostrata con l’utilizzo di test come PC Mark 8, 10, 3D Mark e Cinebench R15.

Buono anche il sistema di dissipazione, che ha mostrato segni di affaticamento solo dopo diverse ore a pieno carico e con una temperatura ambientale superiore ai 30 gradi. Il sistema non ha mai raggiunto i 100 gradi, condizione in realtà molto facile da riscontrare su prodotti così sottili, e nonostante le diverse ore di carico elevato sulla CPU, il sistema non ha mostrato alcun segno di rallentamento.

Abbiamo apprezzato anche la velocità dell’SSD, capace di mantenere valori di lettura e scrittura discretamente buoni velocizzando così l’intero sistema.

L’autonomia, un altro dei punti di forza di questo AsusPro B9440UA, è garantita da una batteria a 4 celle a 48Wh che consente di lavorare in tutta tranquillità per un’intera giornata lavorativa. Questa caratteristica denota il fatto che questo portatile sia destinato ad un’utenza business che ha bisogno di un computer da viaggio e prestante che non abbandoni l’utente dopo poche ore di utilizzo. Come se ciò non bastasse, è presente anche la ricarica veloce che in circa mezz’ora consente di ricaricare il portatile del 50%.

Abbiamo testato l’autonomia mediante il software PC Mark 8, eseguendo in loop il benchmark, impostando al massimo la luminosità, lasciando attiva la connettività WiFi attiva ed impostando il profilo energetico per le massime prestazioni. In questo frangente estremo abbiamo ottenuto ben 3 ore di autonomia.

È importante sottolineare che il carico di lavoro al quale questo AsusPro è stato sottoposto è ben maggiore rispetto a qualsiasi tipo di utilizzo da ufficio. Diminuendo la luminosità l’autonomia aumenta considerevolmente, consentendoci infatti in condizioni normali di utilizzo di coprire l’intera giornata lavorativa senza il benché minimo problema.

AsusPro B9440UA-GV0005R – Specifiche Tecniche

  • Schermo Full HD LED da 14″ 1920×1080 con Finish Opaco
  • Processore i7-7500U @ 2.7GHz
  • GPU Intel Graphics 520
  • 8GB di RAM LPDDR3
  • 512GB di SSD
  • Scheda Grafica Integrata Intel HD Graphics 620
  • WiFi 801.11 AC e Bluetooth 4.0
  • USB 3.1 Type C, Jack Audio da 3.5mm
  • Impronta Digitale
  • Batteria a 4 Celle da 65W
  • Dimensioni 32.1 x 21.6 x 0.09/0.15 cm
  • Peso 1kg

AsusPro B9440UA-GV0005R – Conclusioni

Questo è un portatile dalle ottime caratteristiche tecniche che pecca di alcune ottimizzazioni purtroppo fondamentali. Il touchpad ad esempio risulta quasi inutilizzabile, Asus dovrebbe prendere in seria considerazione la riscrittura dei driver per aggiornare il dispositivo e garantire un’esperienza di utilizzo in linea con il resto del prodotto.

L’audio ad esempio è a dir poco spettacolare, con bassi profondi, volume elevato e mai storpiato. Lo schermo è ottimo grazie ad una visibilità in esterna senza paragoni e ad una calibrazione dei colori che si rende piacevole in qualunque ambito di utilizzo.

Il sistema è poi compatto e leggero ma allo stesso tempo solido, ma pecca della mancanza di una webcam, di un lettore SD e banalmente di una comune porta USB. Le porte Type-C per quanto veloci ed innovative, sono posizionate vicino ai bordi inferiori del monitor, rendendo impossibile l’utilizzo di USB o periferiche leggermente più larghe del normale, un banale adattatore Type-C > USB, infatti, sfiora la superficie sulla quale il portatile è appoggiato.

Il comparto hardware è equilibrato ed assicura ottime prestazioni per qualsiasi tipo di utilizzo in mobilità. La batteria è molto buona ed assicura diverse ore di funzionamento continuato anche sotto elevate condizioni di stress.

Nel complesso ci troviamo di fronte ad un buon prodotto, il quale una volta risolti i problemi con il touchpad, può essere tranquillamente consigliato come un valido acquisto.

Ringraziamo Asus per il sample fornitoci per questa recensione.