Acquisizione Qualcomm da parte di Broadcom: Trump blocca tutto

0

L’Acquisizione Qualcomm da parte di Broadcom sta diventando un caso sempre più spinoso: dopo i continui rimandi tra le due amministrazione delle società si è messo di mezzo anche il Presidente degli Stati Uniti, Trump, che ha ordinato di bloccare tutta la vicenda e che Broadcom non potrà acquisire Qualcomm, società nota per i suoi SoC come Snapdragon 845.

qualcomm

Qualcomm ha infatti annunciato ufficialmente di aver ricevuto un ordine presidenziale che le intima di cessare ogni rapporto con la società che vorrebbe comprarla (per oltre 100 miliardi di dollari). Ma non è finita qui, perché sempre stando a quanto voluto da Trump, per bloccare ulteriormente l’acquisizione Qualcomm da parte di Broadcom, nessun direttore di quest’ultima potrà entrare come dirigente nella prima.

Sempre nell’ordine diramato dalla Casa Bianca, Qualcomm dovrà riconvocare la sua Assemblea annuale degli azionisti 2018 al più presto con una data stimata che cadrebbe il 23 Marzo 2018.

Le motivazioni date al Presidente USA circa l’acquisizione Qualcomm da parte di Broadcom sarebbero legate alla sicurezza nazionale considerando che Broadcom è attualmente una società di Singapore e che quindi segue i regolamenti di quella nazione. Nel comunicato si legge “esistono prove credibili che mi portano a credere che Broadcom Limited, una società a responsabilità limitata organizzata secondo le leggi di Singapore […] attraverso l’esercizio del controllo di Qualcomm Incorporated (Qualcomm), una società del Delaware, potrebbe intraprendere azioni che minacciano di compromettere la sicurezza nazionale degli Stati Uniti”.

Ma Broadcom si starebbe anche muovendo per diventare a tutti gli effetti una società statunitense con piani che inizialmente prevedevano la possibilità di spostare il domicilio fiscale in Delaware per Maggio e che invece ora potrebbe arrivare in Aprile.