Amazon Italia: 1700 nuovi posti di lavoro entro fine 2018

0

Amazon Italia ha annunciato che entro la fine dell’anno ci saranno altri 1700 posti di lavoro a tempo indeterminato nel nostro Paese. Questo consentirà alla società statunitense di superare complessivamente, in Italia, i 5200 dipendenti (nel 2017 erano 3500).

Amazon Italia

I nuovi posti di lavoro in Amazon Italia sono per mansioni di vario tipo e adatte a persone con ogni tipo di esperienza, istruzione e livelli di competenza. Infatti si parla di ingegneri e sviluppatori di software oltre agli operatori di magazzino.

Amazon Italia principalmente andrà ad assumere personale nei nuovi centri di distribuzione che sono stati inaugurati sul finire dell’anno scorso aPasso Corese (RI) e a Vercelli così come nel centro di distribuzione Amazon già esistente a Castel San Giovanni (PC), nel Customer Service di Cagliari, nel Centro di Sviluppo di Torino e nella nuova sede direzionale a Milano.

Secondo quanto riportato dalla società, dal 2010 Amazon Italia ha investito una cifra superiore ai 1,6 miliardi di euro per lo sviluppo delle attività nel nostro Paese.

Mariangela Marseglia (Country Manager Amazon.it e Amazon.es) ha dichiarato in merito alla nuova operazione di Amazon Italia:

“Siamo impegnati a investire in Italia per migliorare continuamente i servizi che offriamo ai nostri clienti e per portare innovazione, in tutta Europa e in Italia, attraverso la ricerca e lo sviluppo in particolare negli ambiti del Machine Learning e della Robotica. Nel 2018 1700 nuovi dipendenti rafforzeranno i nostri team italiani per assicurare ai nostri clienti consegne più veloci, una selezione più ampia e maggiore convenienza”

Nel nuovo centro direzionale di Milano (zona Porta Nuova) sono previsti oltre 600 dipendenti che si distribuiranno sui 17500 mq. In questo ambito, Amazon Italia sta cercando dalle posizioni corporate e dipendenti per Amazon Web Services, account manager retail, specialisti del cloud ma anche ingegneri, solution architect, tech evangelist e altro.

Nel centro di sviluppo di Torino di Amazon Italia si sta invece sviluppando Alexa nella sua versione italiana. Si studia così la comprensione del linguaggio naturale per poi lanciare anche in Italia Amazon Echo nelle varie versioni, attualmente in fase di testing per alcuni utenti.

Per quanto riguarda invece i centri logistici, dopo l’apertura dei centri di spedizione di Passo Corese e Vercelli e di cinque depositi di smistamento durante lo scorso anno, Amazon Italia ha anche aperto nel 2018 altri centri a Buccinasco (Milano), Burago (Monza e Brianza) e Roma. Ci sarà poi un nuovo centro di smistamento a Casirate (Bergamo).