Google potrebbe comprare Lytro per 40 milioni di $

0

Secondo una serie di rumors e indiscrezioni che arrivano da più fonti, sembra che Google abbia intenzione di comprare Lytro, società impegnata nello sviluppo di soluzioni dedicate anche alla realtà virtuale. Il prezzo sarebbe fissato in un range che varia dai 25 milioni di dollari dell’offerta base, fino ai 40 milioni di dollari dell’offerta massima.

lytro

Lytro è nota per aver realizzato più fotocamere che consentivano di mettere a fuoco i soggetti anche dopo lo scatto grazie alla possibilità di capire da dove il raggio di luce arrivava e consentendo così una post-produzione decisamente avanzata con un singolo dispositivo (passando per esempio da un’apertura di f/1.0 fino a f/16 per La Lytro Illum).

Google però sarebbe più interessata all’ambito della realtà virtuale e della realtà aumentata che sarà sicuramente oggetto di un’espansione sul mercato nei prossimi anni grazie alla spinta di Microsoft, Apple e della stessa società di Mountain View.

Recentemente proprio Lytro ha presentato una nuova applicazione per la fotografia immersiva nella realtà virtuale e una tecnica di cattura multi-camera. La mossa di Google permetterebbe di accedere alla tecnologia messa a disposizione (59 sono i brevetti che sono detenuti dalla società) e utile nel caso di realtà virtuale, realtà aumentata o mixed-reality consentendo di mettere a fuoco oggetti in ambienti simulati in maniera più accurata.

La valutazione di mercato di Lytro sarebbe nell’ordine dei 360 milioni di dollari e quindi un accordo per 40 milioni di dollari (al massimo) sarebbe sicuramente una valutazione negativa per Lytro. Rick Osterloh (SVP della parte hardware di Google) è però già inserito da tempo nella board della dirigenza di Lytro e questo potrebbe facilitare il compito anche se gli investitori sono di peso (troviamo Andreessen Horowitz, Foxconn, GSV, Greylock, NEA, Qualcomm Ventures).