Gli Apple Store come il negozietto di quartiere: tanti sorrisi e competenza, ma anche qualche fondo di magazzino a prezzi fuori mercato. E così che i fedeli della mela possono pagare anche 10 volte di più un comune banco di memoria.

Si possono pagare 480 euro per un banco di SO-DIMM DDR2 da 2GB o addirittura 950 per 4GB, anche se con spedizione gratuita (bontà loro).

La dimostrazione che la realtà può avere molte facce viene un’altra ricerca che ci fa approdare a una pagina nella quale spunta un banco di memoria DDR2 da 4GB al prezzo fantastico di 1.270 euro.

Che sia accompagnato da un biglietto di ringraziamento personale autografato da Steve Jobs?.

Inutile dire che qualsiasi ricerca online al di fuori dei siti della mela riporta a prezzi delle RAM completamente diversi. Il costo delle memorie segue logiche strane sui prodotti Apple.

Abbiamo già segnalato ai lettori alcune curiosità degli annunci dei nuovi iPhone e iPod, dove 8GB in più, oppure 16GB in più, vengono offerti allo stesso prezzo. Per fortuna, almeno in questo caso, Apple ha tenuto i piedi per terra offrendo i due upgrade a 100$.

Fonte: The Inquirer.