Games Mania, un rivenditore belga, ha recentemente comunicato che le Playstation 3 tornate indietro dopo il lancio ufficiale della versione da 40GB sarebbero state sorprendentemente pari a circa il 40% delle unità vendute, cosa mai verificatasi con la precedente PS3 da 60GB.
Il difetto di produzione risiederebbe nel comparto ottico, con la difficoltà del lettore nel leggere qualsiasi tipo di supporto.
In attesa di una presa di posizione ufficiale da parte di Sony in merito, restiamo in attesa di ulteriori segnalazioni.

Aggiornamento: La comunicazione ufficiale da Sony non si è fatta attendere e, fortunatamente, si tratta di una smentita: SCEE ha infatti escluso quanto dichiarato da Games Mania, affermando che le percentuali di unità da 40GB difettate rientrano nei limiti preposti. David Reeves, presidente di SCEE, ha definito la notizia circolata un esempio di “giornalismo trascurato” che avrebbe condotto ad un tamtam sulla rete riguardante una storia non vera.