Benvenuto in Tech Station Forum.
+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Senior Member Falcon72 is on a distinguished road
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Pordenone
    Messaggi
    160

    Nintendo, primo rosso da 30 anni Anche "Super Mario" soffre la crisi

    Effetto smartphone sui conti:
    i ricavi del colosso giapponese scendono del 36 per cento


    Super Mario, videogioco-icona del colosso giapponese Nintendo.

    Non è il game over, ma per Nintendo, da trent'anni leader nel mercato dei videogame, arriva la doccia gelata. Se nel 2011 il giro d'affari era sceso del 30 per cento, quest'anno il colosso giapponese chiude il bilancio in rosso per la prima volta nella sua storia di public company.

    Il gruppo, nella transizione da vecchi ai nuovi prodotti, ha chiuso l'esercizio 2011/12 al 31 marzo scorso con la perdita netta di 43,20 miliardi (400 milioni di euro circa), a fronte di utili per 77,62 miliardi nei 12 mesi precedenti. In calo del 36% i ricavi, scesi a 647,65 miliardi di yen. Per far fronte alla crisi, il gruppo ha dovuto abbassare del 40% i prezzi del nuovo Nintendo 3Ds, che ha steccato il debutto e si è ripreso solo ad agosto con l’introduzione delle versioni 3D di titoli molto popolari: “Super Mario 3D Land” e “Mario Kart 7”. Dietro i numeri, c'è un mercato in piena rivoluzione: le console vecchio stile sono sempre più minacciate dalla concorrenza di tablet e smartphone, che con prezzi bassi e grafiche spartane stanno conquistando nuovi clienti. Un fenomeno che il Magazine del New York Times definisce "stupid gaming". A farla da padroni la app di Angry Birds, più di 700 milioni di download, e le creature delle nuove start-up digitali, poco budget molte idee.

    Mentre i colossi del settore, da Microsoft ad Electronic Arts, puntavano ai titoli da «tripla A», l'equivalente dei blockbuster al cinema, migliaia di sviluppatori indipendenti lanciavano i nipotini di Tetris, «una sfilza di rosari digitali - li definisce il saggista Sam Anderson - con cui possiamo passare il tempo nei momenti di estasi o ansia economica, politico o esistenziale».

    «La vera sfida – ammette il numero uno di Nintendo, Satoru Iwata - sono i bassi prezzi che creano ostacoli al fatto che qualcuno possa pensare che valga la pena di pagare per giocare. Dobbiamo giustificare l’acquisto e l’interesse per i nostri prodotti». Tra le novità in arrivo, il lancio entro fine anno della Wii U, la “room console” con touch screen destinata a mandare in pensione la Wii.

    Il mercato dei videogame ha chiuso un anno difficile anche in Italia. I dati appena diffusi dall'Aesvi (Associazione di categoria che rappresenta i produttori di console, gli editori e gli sviluppatori di videogiochi in Italia) spiegano che nell'ultimo anno il settore è arretrato del 7.1% (nel 2010 era a -2.3%) e il giro d'affari è sceso sotto il miliardo.

    Fonte: lastampa.it
    Schermo: Sharp Aquos LED 24" FullHD con USB REC e TimeShift | Case: AEROCOOL X-WARRIOR - Devil Red Edition | Alimentatore: Corsair TX750M - 750W ATX 2.2 | SchedaMadre: ASUS P8Z68-V PRO/GEN3| Processore: I7 2700K @ 3,5GHz | RAM: 2x4 8GB DDR3 Kingston HyperX | SSD: OCZ 128GB SATA3 | HDD: Seagate Barracuda 2TB SATA3 + 1TB SATA2 | VGA: Sapphire Radeon HD7950 3GB | Dissipatore: Noctua NH-C12P.

  2. #2
    Senior Member Danckan is on a distinguished road
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Naples, Italy, Italy
    Messaggi
    2,557
    gli smarphone odierni sono tranquillamente in grado di offrire le esperienze d'uso di una console portatile... sorattutto quelli a schermo particolarmente ampio... devono solo esser supportati di piu!

    FATTI NON FOSTE PER VIVER A DEFAULT MA PER SEGUIR VIRTUDE ED OVERCLOCK!

  3. #3
    Member Yogi is on a distinguished road
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    66
    Era ora che Nintendo si svegliasse dal torpore del "tutto va bene perchè siamo Nintendo", il pubblico si è stancato e anche il gamer più casual vuole godersi una grafica accattivante e un sistema di intrattenimento più performante e completo, la Wii è partita da un idea targett ampia, per poi finire solo nelle camerette di alcuni bambini che, raggiunta l'età di intendere strillano per avere una delle due antagoniste, e , per quanto riguarda le console portatili, Ninendo DS3 è stato un bel flop ( personalmente mi veniva il mal di testa dopo 2 minuti) poi come avete detto voi gli smartphone anche di fascia media o entry level posso fornire una vasta gamma ludica spesso gratis.

    Nintendo Wake Up!
    - CASE MIDI ITEK DOMINATOR 1ST HOTSWAP -- ALIMENTATORE PC COOLER MASTER GX 750W 80PLUS -- MO.BO. ASROCK FATAL1TY P67 - VGA NVIDIA GTX 560 TI AMP ZOTAC - CPU INTEL CORE I5-2550K 3.4GHZ -- RAM DDR3 G.SKILL RIPJAWS-X 2133MHZ (4X4GB) -- HD SSD CORSAIR FORCE GT 120 GB 2.5" + 2 TB WD -SCHERMO ACER 22" + BENQ 17" - OS Windows 7 utimate -

  4. #4
    Moderatore Dexter is on a distinguished road
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    3,202
    La differenza principale è che Nintendo diversamente da Sony e Microsoft è anche una software house che autoproduce direttamente giochi per le sue console e come tutte le softwarehouse con più prodotti per il segmento mobile risente degli smartphone di ultima generazione perchè di più facile utilizzo per i "casual gamer" ed in più non vende console mobile, allo stesso tempo con il Wii ha attirato molti "casual gamer" domestici nonostante il sistema chiuso dello stesso che permette di utilizzare i giochi solo dallo Wii Shop e dischi Wii/GameCube (normale ma si confronta con Android/iOS/WP è una limitazione ovviamente blocco aggirabile tramite Mod). L'anno scorso ha presentato il WiiU a livello Hardware migliore dell'attuali console delle rivali ma nettamente inferiore alla NextGen, stranamente presentata senza i classici Nintendo (Super Mario, Super Mario Kart, Super Smash Bros, Metroid, Zelda ecc), titoli che usciranno a fine anno in coincidenza con l'uscite delle NetxGen di Sony e Microsoft questo strategia mi fa pensare che con il lancio dello scorso abbiano puntato sullo zoccolo duro degli appossionati e sui "casual gamer" e che quest'anno puntino a far concorrenza lanciando i titoli classici che portano a vendere altre console agli apposianati, allo stesso tempo ha lanciato una revisione della Wii, la Wii Mini molto pià economica senza supporta ai giochi Game Cube. Personalmente mi aspetto che i titoli classici nientendo siano qualitativamente superiori agli attuali, sotto uno screen di Super Smash Bros Brawl ottenuto con emulatore a 1920x1080 con hack che migliorano la grafica e nonstante ciò la qualità non è eccelsa su Wii è peggiore (tranquilli la copia fisica di Super Smash Bros Brawl è nel Wii ).
    Immagini Allegate
    • Tipo File: jpg SSBB.jpg (42.0 KB, 10 visualizzazioni)

    CPU: i7 920 @4 Ghz @1.264v / MOTHERBOARD: Gigabyte GA-X58A-UD7 (BIOS F7)/ RAM:Corsair Dominator 1600 Mhz CL 6-7-6-14-50 1t 3x2 GB / VGA: 2x HD6950 @ HD6970 / AUDIO: Realteck Integrata / SSD: Samsung 840 Evo 250 Gb / HDD: 4x Barracuda 500 GB Raid 0/10 Cache/Dati & 1x: WD Green 2Tb Bakup/ MONITOR: LG 32" 1920x1080/ COOLING:Black Sun CPU e GPU, NorthBridge Cooler Master ??? / ALIMENTATORE: Enermax Revolution85+ 1050w / CASE: CoolerMaster HAF X


 

Members who have read this thread : 0

You do not have permission to view the list of names.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi