Benvenuto in Tech Station Forum.
+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Moderatore airkeri is on a distinguished road
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    3,982

    Bollino SIAE non più obbligatorio

    BLOB - Una sentenza della Suprema Corte dichiara non obbligatorio il contestato bollino e inapplicabile la normativa penale legata alla legislazione sul copyright.

    Finalmente qualcuno ferma l’infinita ingordigia della Siae, la Cassazione manda in pensione il famoso bollino o meglio lo dichiara non obbligatorio. Sentenza che farà la felicità dei tantissimi editori di informatica (quelli rimasti vivi) costretti a pagare il bollino anche su DVD senza valore regalati con le riviste oppure le società costrette a pagare un bollino per distribuire dei demo dei propri prodotti. E ora che non è più obbligatorio pagare i contrassegni Siae, potrebbe anche essere possibile richiedere indietro i soldi, magari con una bella class action.

    La Corte di Cassazione ha utilizzato la sentenza Schwibbert, emessa dalla Corte di Giustizia della Comunita’ Europea in data 8 novembre 2007 (la sentenza che bocciava il bollino), in tre sentenze depositate il 2 aprile in cui stabiliva la nullità del sistema sanzionatorio previsto dalla legge sul diritto d’autore in caso di assenza di contrassegni.

    Nel caso Schwibbert l’avvocato Sirotti Gaudenzi aveva scoperto che l’Italia non aveva mai ottemperato all’obbligo di notifica del progetto legislativo alla Commissione della Comunità Europea.

    La Corte del Lussemburgo ha condiviso in pieno le tesi dell’avvocato del signor Schwibbert, dichiarando che le norme tecniche in tema di bollini SIAE non possano essere “imposte” ai privati. E ora anche la Cassazione sancisce che i principi dichiarati illegittimi dai Giudici comunitari sono inapplicabili anche in Italia bocciando i contestati bollini Siae. e ridisegnando i limiti della Società.

    La storica bocciatura UE dei bollini Siae arriva come conclusione del contenzioso legale tra un cittadino tedesco e la Società Italiana degli Autori ed Editori. Karl Josef Wilhem Schwibbert, legale rappresentante della società KJWS con sede a Pievesistina, era stato accusato in un processo penale di avere commercializzato CD-ROM in Italia privi dei contrassegni Siae, tramite vendita online.

    Tuttavia dal dibattimento è emerso che la Siae ha introdotto una norma in tutta Italia senza ufficializzarla alla Ue. La sentenza della Corte di Giustizia europea dà quindi una bocciatura storica ai contestati bollini Siae e ridisegna i limiti della Società.
    Riassumendo, per effetto della decisione della Corte di Giustizia, non è più obbligatorio apporre i contrassegni SIAE anche su supporti contenenti audiovisivi, banche dati, software e videogiochi. Di conseguenza non essendo più reato la mancata apposizione del contrassegno SIAE anche la detenzione di supporti non contrassegnati deve ritenersi non più sanzionabile penalmente quando l’illiceità della detenzione discenda soltanto dalla mancanza del bollino.

    Intendiamoci, se un prodotto ha valore pagare il bollino aiuta ad avere gli ispettori Siae nella ricerca di ladri e falsificatori, ma anche in sua assenza copiare è sempre reato. Ma come sempre l’ente aveva esteso la norma oltre ogni limite ragionevole.

    Ora servirebbe qualcuno che ricordasse alla Siae che non ha senso applicare a dei DVD-R una tassa di 65 cent quando il loro valore è di circa 25 cent. Il tutto poi come rimborso fortettario del diritto privato di fare copie, operazione illegale in Italia. Il risultato è stato che i negozi non vendono più DVD-R, la Siae non prende soldi perché ha esagerato e la gente se ne frega se il settore è ormai andato a catafascio. Tanto basta andare ad un qualunque mercatino delle pulci per comperare eccellenti DVD-R di primaria marca a 25 cent ciascuno, senza tassa e senza IVA.

    Fonte: The Inquirer.

  2. #2
    Senior Member GiaXi is on a distinguished road
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    2,061
    ovviamente d'accordo con l'ultima parte....una cosa esagerata il controllo su ogni cosa da parte della SIAE...ripero ESAGERATA nn inutile....:bastardinside:


 

Members who have read this thread : 0

You do not have permission to view the list of names.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi