Microsoft sta pensando di riaprire le trattative per l’acquisto del motore di ricerca Yahoo.
Yahoo aveva rifiutato una precedente offerta di Microsoft perché troppo bassa: ora, qualsiasi offerta di Microsoft sarà, ragionevolmente, meno della metà della precedente e Yahoo potrà solo ringraziare.
Microsoft si unisce, quindi,  al notevole gruppo di compagnie interessate all’acquisto del motore di ricerca, che ha, allo stato attuale, un valore di mercato di circa 20 miliardi di dollari e sta prendendo in considerazione possibili acquirenti. Tra gli interessati, spiccano Providence Equity Partners, Hellman & Friedman e Silver Lake Partners, così come il gigante del commercio cinese Alibaba e il gruppo di investimenti tecnologici russo DST Global. Non è azzardato pensare che Microsoft potrebbe cercare un partner per l’acquisto.  Al momento non ci sono comunicati ufficiali: non tutti, nella compagnia, ritengono infatti una buona idea inseguire nuovamente Yahoo. Alcuni credono che servirebbe a eliminare AOL e, allo stesso tempo, creerebbe un forte portale Web, in grado di offrire prodotti migliori agli utenti e alla pubblicità. Per altri, sarebbe invece meglio investire in progetti che presentano maggiori margini di guadagno.