<p>Brutte notizie per il social network<strong> Google +</strong> dopo che <strong>Steve Yegge</strong> (uno degli ingegneri di Mountain View) ha pubblicato erroneamente un post in pubblico che descrive quanto accade dietro alle quinte della piattaforma che dovrebbe rivaleggiare con Facebook.</p>
<p>Yegge ha scritto parole di fuoco contro la societÓ per cui lavora (Google) ma anche per la societÓ per cui lavorava prima (Amazon). Ma Ŕ proprio alla prima che riceve le critiche pi¨ <strong>feroci</strong> facendo intendere come il colosso statunitense non capisca le piattaforme e questo vale sia per chi comanda (e si fa riferimento esplicito a Larry Page, Sergey Brin, Eric Schmidt e Vic Gundotra) sia a chi sta sotto i dirigenti.</p>
<p>Sempre secondo quanto scrive Yegge, la piattaforma Google + Ŕ un ripensamento patetico e che non aveva pronte le API necessarie per una gestione ottimale (e per rivaleggiare con gli altri social network) e senza lasciare alle altre persone la possibilitÓ di gestire al meglio i prodotti collegati.<br /><br />Accortosi dell'errore, Yegge, ha fatto ammenda e ha scritto che il post doveva essere una pubblicazione interna e non visibile a tutti (come poi Ŕ successo) e che lui non si pu˛ considerare un utente esperto di Google +.</p>