Intel e LSI hanno annunciato una collaborazione per ridefinire le modalità d’implementazione della protezione dei dati RAID (Redundant Array of Independent Disks) sulle future piattaforme server e workstation.

Al centro dell’accordo c’è il software MegaRAID di LSI e il supporto della tecnologia RAID, nome in codice Treemont, di Intel.
L’obiettivo delle due aziende sarebbe quello di migliorare la protezione dei dati sulle nuove piattaforme server e workstation basate su processore Xeon.

La tecnologia Treemont è un’architettura open che sfrutta la potenza delle CPU multi-core, la virtualizzazione e le interfacce di storage con lo scopo di aiutare la diffusione delle soluzioni RAID a una più ampia fascia di utilizzatori.

“Intel è in prima linea nelle soluzioni storage - ha commentato Diane Bryant, vice president del Digital Enterprise Group e general manager del Server Platforms Group di Intel -. Nostro impegno è guidare la transizione tecnologica verso la nuova generazione di RAID, ridefinire il modo con cui sarà implementata la protezione dei dati sulle piattaforme server e workstation”.

Lo scopo di LSI è fare di MegaRAID una soluzione preferenziale per Treemont. La collaborazione tra LSI e Intel sulla tecnologia RAID è iniziata nel 1999 sui processori di I/O Intel (IOP). Il software MegaRAID sarà offerto ai principali OEM e costruttori di sistemi con le soluzioni RAID SAS/SATA.

Fonte: The Inquirer.