Apple HomePod: tagliata la produzione per le scarse vendite

0

Apple HomePod è stato il primo smart-speaker della società di Cupertino. Dopo una gestazione complessa con un arrivo inizialmente previsto per la fine del 2017 e poi passato a inizio 2018, il nuovo dispositivo non ha iniziato bene il proprio percorso.

apple homepod

Ora arriva la notizia che Apple HomePod non starebbe vendendo quanto si aspettava il produttore portando così a un taglio della produzione. Apple avrebbe deciso così di ridurre gli ordinativi da alcuni fornitori di componentistica come Inventec (che realizza effettivamente lo smart-speaker).

Le vendite di Apple HomePod sarebbero inferiori alle dieci unità al giorno in alcuni negozi, questo avrebbe permesso al prodotto di Cupertino di arrivare ad avere solo il 10% del mercato contro il 73% del mercato di Amazon Echo e il 14% di Google Home. A tre settimane dal lancio poi, le vendite sarebbero scese facendole arrivare al 4% dei dispositivi di questo tipo venduti.

Alcune caratteristiche di Apple HomePod lo renderebbero meno appetibile della concorrenza: il costo è superiore a buona parte dell’offerta di Google e Amazon, il sistema chiuso di Apple permette di utilizzarlo solo con iOS e solo con i servizi di Apple in maniera nativa e inoltre non era in vendita durante il periodo natalizio (che avrebbe rappresentato un buon punto di lancio).

Secondo alcuni analisti, Apple potrebbe arrivare a vendere circa 7 milioni di smart-speaker nel 2018, numero che dovrebbe crescere a 10,9 milioni nel 2019. Potrebbe anche arrivare al WWDC 2018 una versione dedicata e più economica di Apple HomePod ma si tratta ancora di indiscrezioni allo stato attuale.