Recensione Monitor LG 32GK850G – RGB al massimo!

4

I monitor da gaming, come l’LG 32GK850G che esamineremo in questa recensione, stanno riscontrando sempre più interesse da parte dei videogiocatori. Se anni fa l’attenzione dei gamer era maggiormente focalizzata su schede video e processori, negli ultimi anni l’importanza di un buon monitor è diventata cardinale in ogni set-up che si rispetti!

Recensione Monitor LG 32GK850G

L’LG 32GK850G è un monitor da 31,5 pollici con pannello VA dalla risoluzione di 2560 x 1440 pixel, che grazie alla propria superficie garantisce un’esperienza di gioco immersiva che riserva anche una piacevole sorpresa!

Il monitor si caratterizza per un design estremamente votato ai videogiocatori, grazie a forme spigolose ed accattivanti che richiamano configurazioni moderne ed all’avanguardia.

La superficie del pannello è anti riflesso con durezza 3H, e risulta sufficientemente opaca da evitare riflessi in fase di gioco senza andare ad inficiare la nitidezza dell’immagine.

La base è elegante, non ingombra per nulla sulla scrivania e, nonostante le dimensioni ridotte, assicura massima stabilità al monitor. Il supporto permette poi di regolare altezza (110mm), inclinazione (-5mm +15mm) ed angolo (20°), assicurando il massimo confort in qualsiasi situazione.

Ovviamente non manca nemmeno il supporto allo standard VESA per staffe da 100×100 millimetri.

Qualche paragrafo più sopra abbiamo parlato di una piacevole sorpresa, questa riguarda l’adozione del così detto “Sphere Lightning”, ossia una cornice a led circolare che domina la parte posteriore del monitor.

L’illuminazione RGB regala una piacevole ambientazione durante le fasi di gioco, rendendole più immersive e creando un po’ di illuminazione priva di riflessi per la salvaguardia della vista. Le modalità utilizzabili sono tre: statica, rilassante e dinamica.

Sempre sul retro, troviamo poi il comparto input/output, non molto esteso oggettivamente parlando.

Troviamo due porte USB 3.0 da 1.5A, una porta USB per il collegamento del monitor al computer, una DisplayPort una HDMI e l’uscita audio con jack da 3,5mm. L’ultima porta HDMI, chiusa da una protezione, non è utilizzabile ed è riservata al servizio di assistenza.

Recensione Monitor LG 32GK850G – Il pannello

Entriamo nel vivo della recensione parlando finalmente del pannello utilizzato su questo monitor LG 32GK850G. Come anticipato LG ha optato per un pannello di tipo VA, una via di mezzo tra un TN ed un IPS, con una risoluzione pari a 2560 x 1400 pixel. Il monitor è dotato di refresh rate pari a 144Hz incrementabile mediante overclock fino a 165Hz.

Non manca nemmeno la funzionalità G-Sync che assieme all’elevato refresh rate eviterà spiacevoli lag nella visualizzazione delle immagini migliorando l’esperienza di gioco. Un po’ sotto tono invece il tempo di risposta, pari a 5 millisecondi.

Abbiamo analizzato il pannello di questo LG con uno strumento professionale per la calibrazione prodotto da Datacolor: lo Spyder4Elite, in modo da non affidare il giudizio a valutazioni prettamente soggettive.

Spyder4 Elite dispone di un sensore Full-spectrum 7 brevettato, in grado di calibrare ed analizzare con precisione un’ampia gamma di schermi, consente inoltre grazie al software allegato al dispositivo di utilizzare lo stesso sensore per calibrare gli schermi di computer, proiettori, televisori (con l’acquisto del Spyder4 tv HD cross-grade), oltre a iPad, iPhone e dispositivi Android (con l’app free Spyder-gallery). Lo strumento oltre che adatto per le analisi sui monitor è indicato per fotografi, designer e professionisti di imaging che possono lavorare tranquillamente su un pannello correttamente calibrato e possono perciò esercitare un maggiore controllo sulla fedeltà del colore già nel processo digitale.

Abbiamo iniziato l’analisi verificando la copertura sRGB ed AdobreRGB, il gamut, e la scala dei grigi.

I valori risultano in linea con quanto ci si aspetta da un monitor di questo tipo orientato più al gaming che all’elaborazione di immagini. La copertura dell’sRGB è vicina al 100% ed otteniamo un valore tutto sommato buono della copertura su standard AdobeRGB. Il gamut si dimostra, poi abbastanza ampio. La scala dei grigi è anche abbastanza lineare.

Non bene, invece, il punto di bianco.

Proseguendo con l’analisi abbiamo analizzato l’uniformità dei colori al variare della luminosità sulla superficie dello schermo.

Proseguendo con il test della luminanza riportato qui di seguito arriviamo ad uno dei punti deboli del monitor, il quale ha mostrato dei delta elevati in quasi tutte le condizioni di test.

Per quanto riguarda la qualità dei colori, il software di calibrazione ci segnala che l’accuratezza del colore è di tutto rispetto, e assieme ad un contrasto elevato porta questo monitor ad una classificazione generale di 4 punti su 5.

Recensione Monitor LG 32GK850G – Conclusioni

Questo LG 32GK850G è un bellissimo monitor, con prestazioni valide e caratteristiche tecniche degne di nota. Il design è sicuramente un punto di forza, l’illuminazione RGB dona quel tocco in più, e le doti del pannello, pur essendo un VA, sono buone.

Stando a questi propositi, sembrerebbe il monitor perfetto, purtroppo però c’è un aspetto fondamentale che rovina l’ottimo lavoro fatto da LG, ed è il prezzo. Lo street-price, infatti, è vicino ai 650 euro, decisamente tanti per un monitor 2K, anche con queste caratteristiche. A giustificare un prezzo simile non troviamo un pannello IPS od una risoluzione 4K, che ben più si addice ad una superficie da quasi 32 pollici.

Detto ciò, questo monitor LG 32GK850G è nel complesso un buon prodotto, equilibrato in tutto e sicuramente da tenere in considerazione nel caso di sconti od offerte allettanti. Assegniamo il nostro award “Gold Performance” con 3,5 stelle su 5!

Ringraziamo LG per il sample fornitoci per questa recensione.