Honor è un marchio che in pochi ancora conoscono e che nasce come uno spin-off di Huawei. Solo i più attenti lo avranno già sentito abbinato al brand Huawei: infatti il produttore cinese inizialmente chiamava alcuni suoi modelli con il suffisso Honor dal quale poi è nata una linea di prodotti davvero molto interessanti in particolar modo per il rapporto qualità / prezzo. Prodotti che non troverete in negozio ma che potrete acquistare direttamente da Honor tramite Amazon, come l’Honor 6 che andremo a testare durante questa recensione.

Honor 6 – Videorecensione

Design, materiali e confezione

Honor, per il suo Honor 6, ha puntato su un design semplice, lineare, che risulta essere elegante e conferisce una forma molto compatta al dispositivo: lo schermo da 5 pollici occupa più del 75% dell’area frontale, che non presenta tasti fisici. Le dimensioni complessive dell’Honor 6 sono di 139 x 70 x 7,5mm, tutti gli angoli sono arrotondati, la cornice esterna purtroppo è di plastica come il lato posteriore. A discapito dei materiali il feeling tra le mani è buono e l’impressione non è quella di avere uno smartphone plasticoso, ma un prodotto robusto e assemblato con cura.

Sul lato superiore della cornice troviamo il jack audio da 3,5 pollici, mentre sul lato destro ritroviamo gli unici tasti presenti: volume + e -, tasto di accensione ed alloggiamento per micro sim card e micro sd (in Italia purtroppo non è prevista la versione dual sim).

Sul lato inferiore troviamo la presa micro usb, mentre sul lato sinistro non ritroviamo nessun tasto o connessione. Frontalmente non sono presenti loghi ne tasti, oltre al display full-hd da 5 pollici sono presenti l’altoparlante e la fotocamera frontale da 5 megapixel. La fotocamera posteriore, messa troppo vicina all’angolino, è da 13 megapixel ed è dotata di doppio flash led.

La confezione è molto semplice e ricorda quella del Galaxy S5, al suo interno ritroviamo, oltre all’Honor 6, caricabatterie e cavo micro USB, auricolari e manuale d’uso.

Honor 6 – Hardware e caratteristiche tecniche

Il reparto hardware è sicuramente quello che colpisce di più! L’Honor 6 è equipaggiato con un processore Octa Core Huawei HiSilicon KIRIN 920 (composto da 4 core A15 e altri 4 core A7) che sono abbinati a ben 3GB di RAM, un quantitativo che troviamo solo sui modelli top di gamma della concorrenza. Il reparto grafico è affidato ad una GPU Mali T628 MP4 con un clock di 600MHz.

Completano la dotazione una memoria interna di 16GB espandibile tramite micro SD, Bluetooth 4.0, WiFi a,b,g,n, modulo GPS, A-GPS e GLONASS. Qui sotto una scheda completa delle caratteristiche dell’Honor 6:

Display

Il dispaly dell’Honor 6 è un 5 pollici IPS con risoluzione full HD (1080×1920 pixel) ed una densità di 445 pixel per pollice.

Lo schermo risulta essere molto bello, brillante e risulta ben visibile sotto tutte le esposizioni di luce. Il sensore di luminosità svolge bene il suo lavoro e non costringe a settare la luminosità dello schermo di volta in volta.

Honor ha lavorato sullo strato esterno del vetro, un Gorilla Glass 3, per renderlo più sottile e reattivo. Nella versione provata da noi l’honor 6 era dotato di pellicole protettive sia sul lato frontale che in quello posteriore.

Honor 6 – Fotocamera

Sull’Honor 6 ritroviamo una fotocamera principale con sensore da 13 Megapixel con apertura F2.0 e doppio flash led in grado di registrare video in Full HD. La resa fotografica è buona, la messa a fuoco è veloce così come risulta molto rapido nell’eseguire lo scatto.

Le personalizzazioni sono molte, in prima battuta si ha accesso ad un menù dove scegliere tra sei modalità predefinite come: panorama, hdr, nota audio, foto migliore, tutto a fuoco e filigrana. Poi entrando nel menù impostazioni si ha la possibilità di agire su ISO, bilanciamento del bianco, esposizione, saturazione, contrasto e luminosità.

Il reparto frontale invece è affidato ad un sensore da 5 megapixel con apertura F2.4 che dà la possibilità di scattare anche foto in modalità “panorama”.

Alcune foto scattate con Honor 6 in differenti condizioni:

Sistema operativo e personalizzazioni

Forse l’unica cosa che manca e che tutti chiedono a questo Honor 6 è l’aggiornamento a Lollipop. Infatti l’Honor 6 è ancora dotato di Android 4.4.2 Kitkat, personalizzato con l’intefaccia EMUI 3.0, la stessa interfaccia che ritroviamo nei modelli marchiati Huawei. L’aggiornamento comunque è previsto per Luglio 2015.

Per quanto riguarda l’EMUI 3.0 si tratta di un interfaccia molto personalizzabile, con molte app preinstallate che piacciono anche ai più “smanettoni”, come quella per la gestione delle risorse per ottimizzare al meglio i consumi sia della batteria che le risorse hardware o il consumo dei dati mobili.

L’Honor 6 è sempre fluido, non presenta il classico menù ma tutte le app sono presenti nelle varie schermate desktop, organizzibabili in cartelle tra i propri widget preferiti. C’è piaciuta molto la schermata di blocco personalizzabile, con sfondi che cambiano di continuo. Senza sbloccare il telefono abbiamo la possibilità di accedere rapidamente a 4 applicazioni a nostra scelta.

Anche i tasti di Android, che ricordiamo essere software, sono personalizzabili e possiamo includere un tasto “rapido” che ci permette l’accesso alle notifiche senza dover allungare il dito fino all’estremità alta dello schermo.

Un interfaccia che globalmente ci è piaciuta, che da tanta libertà di personalizzazione e che aspettiamo di vedere come si evolverà con il passaggio ad Android Lollipop (EMUI 3.1).

Batteria ed autonomia

Un altro aspetto davvero sorprendente dell’Honor 6 è la batteria! Honor ha dotato il suo primo dispositivo di una batteria da ben 3100 mAh, che abbinato alle ottime possibilità di gestione software dei consumi, permette all’Honor 6 di avere un autonomia davvero di tutto rispetto. Durante la giornata non vi verrà mai l’angoscia di restare “a secco”, anche nelle giornate più lunghe del previsto, quando si “tira fino a mattina” la batteria dell’Honor 6 non vi abbandonerà.

Honor 6 – Conclusioni, impressioni d’uso e prezzo

Dobbiamo ammettere che Honor 6 ha saputo sorprenderci sotto molti aspetti: solidità, dotazione hardware, qualità della chiamata, autonomia di utilizzo e naturalmente il prezzo di vendita.

Honor, come detto in precedenza, si affida ad una rete vendita on-line, in particolar modo commercializzando i suoi prodottoti direttamente tramite Amazon. L’Honor 6 viene proposto ad un prezzo di 299€, spese di spedizione incluse per gli utenti Prime. Un prezzo che rende questo smartphone Android davvero un punto di riferimento come rapporto qualità prezzo: per ritrovare una dotazione hardware di pari livello ed un autonomia tale ad oggi bisogna virare su alcuni top gamma di brand molto più noti. Come dice lo slogan della casa, “for the brave”, il coraggio di scegliere l’Honor 6 può portare davvero molte soddisfazioni.

Per il rapporto prestazioni/prezzo, le caratteristiche tecniche e la qualità generale del prodotto diamo all’Honor 6 una valutazione di 4 stelle su 5.

Si ringrazia Honor per il sample oggetto della recensione.