iPhone X: molti componenti in esubero nei magazzini

0

Sia Apple iPhone X che iPhone SE sono usciti di produzione in queste settimane. Pur potendo ancora essere comprati, la società di Cupertino non produrrà nuove unità terminando quanto presente nei magazzini. Ma sembra che per Apple iPhone X sia stata particolarmente ottimista, lasciando i fornitori nei guai.

iphone x

Secondo quanto riportato da Digitimes, anche lo smartphone punta di diamante da oltre 1000 euro non ha avuto le vendite sperate. Avendo puntato a vendere più unità di quelle che sono state poi effettivamente vendute ora rimarrebbero nei magazzini parti dello chassis e altre componenti di Apple iPhone X.

Se le cifre riportate sono corrette, a Giugno 2018 nei magazzini c’erano un numero di componenti tre volte superiori a quelle spedite per tutto il periodo precedente. Sembra che alcune componenti di Apple iPhone X potranno essere impiegate anche sui nuovi iPhone 2018 in uscita a Settembre e questo potrebbe permettere di ridurre le perdite.

Sempre Digitimes scrive come “i produttori della catena di approvvigionamento hanno sottolineato che sono stati disposti a far fronte alla domanda di Apple di accumulare scorte a causa della comprovata documentazione dell’azienda in precedenza, ma questa volta sono stati colti di sorpresa”.

Insomma, Apple, come in passato, ha chiesto di accumulare più componenti di quanto previsto per evitare ritardi nelle spedizioni (come accaduto in passato), ma questa volta i conti sono stati fatti in maniera errata. Un’altra motivazione per questa problematica legata a Apple iPhone X sarebbe anche da ricercarsi nel calo della domanda globale di smartphone che si è vista in questo inizio 2018 rispetto al 2017 e agli anni passati.