Xiaomi Mi 8 Explorer Edition: il modello di punta

0

Era nell’aria che di Xiaomi Mi 8 ci sarebbe stata anche una versione “di punta”, ed eccola: Xiaomi Mi 8 Explorer Edition! Le somiglianze con la versione di fascia alta sono molte riducendo così i costi di produzione, ma essendo il top-di-gamma è anche il più avanzato per diversi aspetti.

Il nuovo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition ha infatti una configurazione basata su Qualcomm Snapdragon 845 accoppiato a 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di storage (superando così la versione “standard” che arriva a 6 GB).

Ma cosa fa costare questa versione circa 570 euro? Innanzittutto è presente un lettore d’impronte digitali integrato all’interno del display, con Xiaomi che è uno dei primi produttori ad adottarlo a livello commerciale dopo Huawei. Xiaomi Mi 8 Explorer Edition ha poi una zona posteriore con colorazione traslucida come abbiamo già visto su alcuni modelli di HTC.

Come per la versione di fascia alta, Xiaomi Mi 8 Explorer Edition ha una doppia fotocamera da 12 MPixel con apertura di f/1.8 con pixel grandi 1,4µm con sensore IMX363 di Sony. La seconda fotocamera è da 12 MPixel con apertura di f/2.4 e pixel grandi 1.0 µm e ottica teleobiettivo ottica e sensore S5K3M3 di Samsung.

L’Intelligenza artificiale riesce a determinare oltre 200 scene e permette di unire “virtualmente” quattro pixel con fosse uno per migliorare le fotografie in condizioni di scarsa luminosità.

 

La fotocamera frontale è sempre da 20 MPixel con rilevazione del volto per un effetto bokeh migliorato. Non c’è il connettore 3,5 mm per le cuffie ma si potrà usare quello Type-C inferiore. Xiaomi Mi 8 Explorer Edition ha un GPS a doppia frequenza per migliorare la precisione delle rilevazioni.