AMD fiduciosa, dal 2016 in avanti il futuro è roseo

Processori - Pubblicato il da Alessandro Cester

Manca ancora una roadmap affidabile per il 2015 ma AMD pensa positivo per il 2016 e oltre, promettendo un ruolo da protagonista tanto nel settore server che desktop.

 

Dopo passi in avanti e retromarce, slides e roadmap disattese e modificate, indiscrezioni e dichiarazioni ufficiali, AMD fa nuovamente parlare di sé dimostrandosi fiduciosa del proprio ruolo nel settore. Nonostante un 2015 che si preannuncia avaro di novità, con una lineup sostanzialmente invariata rispetto a quanto già sul mercato, AMD annuncia di avere in serbo delle interessanti proposte sia per il settore server che per quello desktop dal 2016 in avanti, auspicando per se stessa un ritorno alla competitività prestazionale. Stando a quanto dichiara Mark Papermaster, Chief Technology Officer di AMD, dal 2016 in avanti si vedranno i frutti di quanto l'azienda sta sviluppando, con nuovi processori, schede grafiche e APU capaci di performance per watt estremamente elevate.

AMD 2016 fiducia desktop e server

AMD starebbe preparando in particolare il debutto dell'architettura Zen per soluzioni desktop e di K12, compatibile con ARMv8-A e destinata invece al mercato dei server ad alte prestazioni firmati ARM. Va tenuto in considerazione anche un altro aspetto: dal 2015 in avanti AMD non farà più ricorso a processi produttivi custom, realizzati secondo le proprie richieste, ma si affiderà a Global Foundries e TSMC con i loro processi produttivi standardizzati. Questa scelta comporterà dei costi inferiori per AMD, tuttavia potrebbe essere dimostrarsi insufficiente per garantire le alte frequenze di clock offerte in questi ultimi anni dai prodotti AMD

comments powered by Disqus