HTC: vende uno stabilimento e punta sulla VR!

Smartphone e tablet - Pubblicato il da Mattia Speroni

HTC vende un impianto di produzione per raccimolare soldi così da sviluppare ulteriormente il business della realtà virtuale (VR) che potrebbe portare a incassare molto di più del settore smartphone.

Il produttore taiwanese HTC è da diverso tempo in cattive acque con i suoi smartphone che non riescono a convincere gli utenti in termini di vendite ma c'è un settore che sembra essere in ascesa (anche in termini di profitti): stiamo parlando della realtà virtuale (VR) con HTC che ci è entrata di peso con la realizzazione, in collaborazione con Valve, del HTC Vive. Questo settore sembra essere sempre più importante per la società tanto che quest'ultima starebbe vendendo le proprie fabbriche per avere contante liquido da investire nella VR e il primo passo di questo piano è stato annunciato in queste ore.

htc-ces2016

HTC ha quindi deciso di raccogliere circa 91 milioni di dollari vendendo una fabrica da 114 mila metri quadri che si trova a Shanghai così da reinvestire i soldi guadagnati nella VR. La compagnia che ha acquisito lo stabilimento si chiama Xingbao. Questo non è chiaro quale impatto avrà sulla produzione degli smartphone della società taiwanese ma c'è da considerare che probabilmente attualmente le richieste da parte dei consumatori non saturano le linee mentre sarà interessante capire come reagirà Google per quanto riguarda la produzione degli smartphone Pixel che sono realizzati proprio da HTC.

HTC ha comunque precisato che questa vendita non comprometterà la produzione di smartphone ma c'è da considerare che si potrebbe anche trattare di un progetto che prevederà altre vendite nel corso del prossimo periodo se le cose non dovessero migliorare. Nel frattempo si attendono ulteriori sviluppi per il progetto HTC Vive che potrebbe essere effettivamente il modo per la società di risollevare i propri conti considerando che i margini di crescita sono ancora molto ampi.

comments powered by Disqus