Meet iPhone X: il primo spot per il nuovo iPhone

Smartphone e tablet - Pubblicato il da Mattia Speroni

Meet iPhone X è il primo spot per il nuovo iPhone, il più evoluto e costoso di sempre arrivando a 1400 euro in Italia per la versione da 256 GB. Ecco cosa viene mostrato!

Apple ha presentato iPhone X, dopo mesi di rumors è dunque arrivato lo smartphone che ha cambiato il modo di vedere gli iPhone (e non solo)! Nel nostro articolo vi abbiamo descritto molte delle sue caratteristiche e ora non resta che poterlo vedere di persona oltre che avere ulteriori informazioni con teardown o altre analisi di tipo approfondito per capire come ci si troverà veramente con questo nuovo prodotto ma non poteva mancare anche il primo spot pubblicitario per il nuovo Apple iPhone X.

Il video caricato su Youtube e su altri social riassume le caratteristiche tecniche e le novità di questo smartphone da quasi 1200 euro (nella versione base, fino a quasi 1400 euro nella versione top-di-gamma). La durata è di circa un minuto e mezzo e permette di sapere come Apple iPhone X non ha più un pulsante frontale mentre il vetro è quello più resistente mai integrato in uno smartphone. Non poteva poi mancare la ricarica wireless che debutta con lo standard Qi su tutta la nuova gamma di prodotti di Cupertino per il 2017 e anche il nuovo SoC Apple A11 Bionic non è da meno essendo la soluzione più potente sul mercato nonostante sia solamente un esacore (due core per le operazioni complesse, quattro core per le operazioni più semplici).

iphone-x-camera

Apple iPhone X ha infatti anche il primo SoC commerciale con una NPU (un'unità neurale) che consente di sfruttare al meglio il Face ID che consente di sbloccare il dispositivo ma anche pagare tramite Apple Pay e creare gli Animoji ossia delle faccine animate con audio basate sul volto e sulle movenze dell'utente. Le fotocamere posteriori e quella anteriore sono nuove permettendo una migliore qualità, più effetti (come quello di riprodurre le luci di un set) e grazie a quelle posteriori si potrà impiegare la realtà aumentata con giochi e applicazioni.

comments powered by Disqus